Quotidiani locali

Volpago, prima l'incidente e poi la fuga: farà lavori sociali

Trentenne si pente e costituisce: cento ore per l’estinzione del reato. L’uomo ha evitato di anche di pagare un decreto penale di condanna da 32.500 euro, grazie al percorso di rieducazione proposto dal suo legale, l’avvocato Maria Bortoletto

VOLPAGO. Cento ore di lavori socialmente utili in cambio dell’estinzione del reato. È, in poche parole, l’esito processuale che vedeva imputato un trentenne di Volpago, neolaureato, accusato di omissione di soccorso. L’uomo ha evitato di anche di pagare un decreto penale di condanna da 32.500 euro, grazie al percorso di rieducazione proposto dal suo legale, l’avvocato Maria Bortoletto, e accolto dal giudice Piera De Stefani.

L’incidente avvenne nel maggio del 2016 ad un incrocio di via Sansovino a Montebelluna. Il trentenne di Volpago tamponò l’auto che lo precedeva ma, invece di fermarsi e prestare soccorso e assistenza al ferito, proseguì la sua corsa versa casa. All’indomani il trentenne di Volpago, pentito per non essersi fermato, decise di autodenunciarsi contattando l’autista che aveva tamponato il giorno precedente e scusandosi per l’accaduto. Nel frattempo, però, le forze dell’ordine avevano aperto un’indagine e per lui il procedimento penale è stato inevitabile.

Nei mesi scorsi all’imputato è stato notificato un decreto penale da 32.500 euro, al quale, attraverso il suo legale, s’è opposto. In alternativa, il trentenne è stato messo alla prova nel suo comune di residenza, grazie ad un piano di recupero concordato tra il suo legale ed il giudice. In altre parole ha svolto lavori socialmente utili, soprattutto di manutenzione negli edifici comunali. Dopo aver prestato al proprio comune lavori
per un totale di 100 ore, la messa alla prova è stata completata. Al giudice De Stefani, ieri mattina non è rimasto altro che constatare che il percorso di rieducazione era stato rispettato. Da qui la sentenza di non luogo a procedere con conseguente estinzione del reato. (m.fil.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie