Quotidiani locali

Cison. Muore in auto a 27 anni, il papà: «Sarai con me finché avrò vita»

A Tovena il commosso addio a Roberto D’Agostin. Il genitore ha letto una toccante lettera dedicata al ventisettenne

CISON. «L’acqua che sgorga dalla roccia non la puoi fermare: deve scendere a valle, deve raggiungere il mare. È piena di vita e dove passa lascia solo beneficio dando vita a tutto ciò che incontra. E più scende a valle e più diventa limpida, più si rafforza, più esplode in tutta la sua potenza. Così tu eri, così sei ancora. Un figlio che penso tutti abbiano il piacere di avere, sempre col sorriso sulle labbra, disponibile per tutti. Di fronte a qualsiasi difficoltà tu dicevi: dov’è il problema? Tante, tante, sono le soddisfazioni che mi hai dato.

Già da piccolo con la bici eri un mare in burrasca che, finito di scatenare la sua forza, diventava calmo, docile, silenzioso. Penso che nel tuo cuore non ci sia mai stato odio, rabbia o rancore ma solo amore, amore e amore. La tua famiglia era tutta la gente attorno, la tua casa il mondo intero. Non potrò mai dimenticare il tuo sguardo sempre sereno, profondo, pieno di vita. Ci hai lasciato troppo in fretta. D’altronde le tue giornate avevano poche ore, erano troppo corte per i tanti e tanti progetti che avevi. Sarai sempre nel mio cuore finché batterà. Il tuo papà». Sono state le parole di papà Adriano, al termine della cerimonia funebre, a riecheggiare potenti tra le navate della parrocchiale di Tovena ieri gremita di gente per l’addio a Roberto D’Agostin.

leggi anche:

Un lungo applauso al termine dell’accorata lettera che ha commosso gli animi delle centinaia di persone riunitesi per l’ultimo saluto all’amico tragicamente scomparso. Un “arrivederci”, ha voluto sottolineare fin dal principio della celebrazione, monsignor Adriano Sant che ha indirizzato un doppio messaggio alla famiglia di Roberto - mamma Laura, papà Adriano e la sorella maggiore Lisa - e ai numerosi amici, per Roberto una seconda famiglia. «Leggendo i tantissimi messaggi lasciati dagli amici in questi giorni – ha commentato il parroco di Cison e Tovena – sono stato colpito da quello che scriveva: “Il solo incontrarti mi cambiava in meglio la giornata”. Credo che questo sia il messaggio e l’esempio che Roberto abbia lasciato a tutti noi». Il suo sorriso era presente anche ieri nella chiesa di Tovena, nei ricordi di tutti quelli che lo hanno conosciuto e amato per la sua solarità e positività.

leggi anche:

Continuano nella pagina Facebook i messaggi di cordoglio e i post che ricordano i momenti felici del giovane: “Il tuo entusiasmo e lo spirito vitale che hai sprigionato continuerà a sostenerci, nel tuo ricordo, rallegrando le nostre giornate. Arrivederci amico”. Ieri hanno reso omaggio al 27enne barista scomparso nel tragico incidente stradale della notte di venerdì scorso, anche le società ciclistiche in cui, fino ai 22 anni, aveva militato. Tra loro le maglie verdi della Velo Club San Vendemiano, legata alla famiglia da un rapporto di amicizia e collaborazione.

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie