Quotidiani locali

Maxi-rissa alla stazione di Conegliano, arrestato un latitante

Da tempo era ricercato perché aveva una condanna ad un anno di carcere. Le manette ai polsi di un quarantenne originario della Guinea sono scattate venerdì mattina

CONEGLIANO. Da tempo era ricercato perché aveva una condanna ad un anno di carcere. Le manette ai polsi di un quarantenne originario della Guinea, N.C., sono scattate venerdì mattina.

Nell’ottobre del 2014 l’immigrato era stato arrestato nella zona della stazione ferroviaria di Conegliano. Aveva litigato con altre persone all’esterno della stazione, era perciò stata chiamata la polizia.

L’uomo non si era calmato ed anzi si era scatenato anche contro gli agenti del commissariato di polizia, colpendoli ripetutamente con calci e pugni. Per questo era stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Era stato rimesso in libertà e successivamente era arrivata la condanna del tribunale di Treviso ad un anno di reclusione, pena che è poi diventata definitiva.

Sono quindi state avviate le ricerche per dare esecuzione al provvedimento di custodia cautelare. Venerdì

l’africano è stato identificato nel centro di Treviso e quindi tratto in arresto dagli agenti della questura. Adesso dovrà scontare la condanna nel carcere di Santa Bona a Treviso, dove è stato condotto dopo gli accertamenti di rito da parte degli inquirenti. (di.b.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri