Quotidiani locali

Lo spettacolo della Dama a Conegliano: vince Parè

Migliaia di spettatori in centro per la sfida tra i quartieri, primo bagno di folla per il sindaco Chies. Figuranti e sbandieratori a Conegliano

CONEGLIANO. Parè si prende per un anno le chiavi della città: il quartiere ieri ha vinto la Dama Castellana. Battuto Collalbrigo. Ieri sera in piazza Cima, entusiasmante e coinvolgente spettacolo per la 33esima edizione della manifestazione organizzata dall’Associazione Dama Castellana, con la cornice di migliaia di spettatori. Applaudissimo come sempre il grande Corteo Rinascimentale, con tutti i figuranti che hanno mostrato agli spettatori gli splendidi abiti rinascimentali dell’associazione, in un percorso partito dalla sede in viale Spellanzon per concludersi, appunto, in piazza Cima.

Filo conduttore il tema “un viaggio tra sogno e realtà”, che ha visto protagonista della storia un uomo moderno che, in un proprio sogno, viene trasportato in un’osteria coneglianese del Cinquecento, tra popolani, armigeri e commensali. Piano piano vengono presentati i signori coneglianesi, tra i quali Laura, la Dama di Piazza di questa edizione, e i signori dall’estero.

E man mano che prosegue la storia, ecco comparire Francesco Da Collo, ambasciatore coneglianese, William Skakespeare, la Regina di Cipro e molti altri personaggi storici. Tra queste apparizioni ecco arrivare l’agognata lotta tra il sogno e la realtà, personificato dai tarocchi e dagli sbandieratori il primo e dagli armigeri e dai tamburi il secondo.

In una partita che rivelerà solo alla fine il vincitore, ovvero il sogno e la locandiera che lo rappresenta, grazie a una mossa che ha lasciato tutti a bocca aperta. Vincitore è il quartiere di Parè, capitanato da Celestino Boem e rappresentato nella vera finale a Dama da Giorgio Cassiani, che è stato premiato dal sindaco di Conegliano Fabio Chies e dalla presidente dell’Associazione Anna Maria Gasparini. Secondo classificato il quartiere di Collalbrigo, capitanato da Diego Padoin e rappresentato dal giocatore Denis De Stefani.

La città di Conegliano è stata coinvolta fin da sabato in un vero e proprio Festival Rinascimentale diffuso che ha invaso tutto il centro storico con l’allegria e la spensieratezza dei nobili del Cinquecento, con l’eleganza e la bellezza degli abiti dell’epoca. Durante queste due giornate ci sono stati più di 30 spettacoli al giorno, dedicati sia ai più grandi che ai più piccini, che hanno divertito i passanti regalando attimi di gioia e di storia. Grande successo anche per il preludio e per la benedizione dei gonfaloni.

Orgogliosi e felici del risultato la presidente dell’Associazione Dama Castellana Anna Maria Gasparini, che ha ringraziato i figuranti, il comitato direttivo e la regista dell’evento, Francesca Zava, che è stata supportata da Irene Cutifani, Massimiliano Rumore, Silvio Pasqualetto, Irene Botteon, l’Accademia Teatrale “Lorenzo Da Ponte”, la Compagnia Teatrale “The Red Theatre” e la Scuola di Danza Movements Ballet Studio di Lorenza Trentin. L’appuntamento per l’associazione ora è per il 13 ed il 14 luglio, con la diciannovesa esima edizione del Concorso Enologico EnoConegliano - Selezione Vini Veneti.


 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista