Quotidiani locali

Al liceo Canova di Treviso promozione a pieni voti per Ludovica, morta di tumore a 16 anni

Pagella “ad honorem” voluta da tutto il liceo per ricordare Ludovica Visentin, la studentessa sedicenne di Volpago iscritta alla quinta ginnasio, morta lo scorso 23 maggio a causa di un tumore

TREVISO. C’è una pagella che brilla fra tutte nei tabelloni di fine anno al liceo Canova, dove a splendere sono tutti i suoi dieci. È la pagella “ad honorem” voluta da tutto il liceo per ricordare Ludovica Visentin, la studentessa sedicenne di Volpago iscritta alla quinta ginnasio, morta lo scorso 23 maggio a causa di un tumore . «Abbiamo voluto attribuire a Ludovica uno speciale encomio per ricordarla così com’era. Ludovica era una studentessa brillante», spiega la preside del liceo Mariarita Ventura. Il male non aveva impedito alla giovanissima studentessa di impegnarsi con passione e profitto negli studi che lei più amava. La sua determinazione e insieme l’aiuto prezioso dei sui compagni di classe le avevano permesso di concludere con il massimo dei voti anche la terza media.

Ludovica era stata colpita da un osteosarcoma (un tumore osseo) quando aveva solo tredici anni e frequentava la seconda media. La malattia l'aveva obbligata su una sedia a rotelle e a lunghi ricoveri ad Aviano e anche a interventi drammaticamente invasivi, come l'amputazione di una tibia. Ma, malgrado ciò, non aveva mai mollato e la scuola – gli insegnanti e i compagni di classe – era rimasta molto colpita dalla determinazione e dalla dolcezza della ragazza. Una vicenda che, conclusasi drammaticamente, aveva molto scosso gli studenti del liceo.

L’affissione dei risultati scolastici, per gli studenti del Canova, ha riservato anche altre sorprese. Dei 1.420 studenti iscritti nell’anno scolastico appena concluso il 37% (525 studenti) risulta promosso con una media superiore all’otto. Di cui il 6% (85 studenti) ha una media superiore al nove: «Il risultato eccellente è in linea con l’andamento degli ultimi anni», spiega la preside del liceo Canova, Mariarita Ventura. «A monte c’è sicuramente una buona azione di orientamento a partire dalla scuola media. Poi durante l’anno il nostro liceo mette a disposizione un percorso di potenziamento in alcune materie». Nel bilancio di fine anno la percentuale più alta di bocciature fa capolino tra le classi prime del liceo linguistico con un 5,7% di non ammessi al secondo anno. Tra le classi

di liceo classico invece fioccano più bocciati a conclusione del biennio del ginnasio con il 4,5% di non ammessi al secondo anno. E il 17% degli studenti (circa 241) dovranno recuperare le materie insufficienti (i debiti) prima dell’inizio del nuovo anno scolastico.

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista