Quotidiani locali

A San Zenone il papà si improvvisa ostetrico e fa nascere il figlio 

San Zenone. Guidato al telefono dal Suem aiuta la giovane moglie a partorire il loro terzogenito

SAN ZENONE. Il bimbo ha fretta di nascere e così la mamma partorisce in casa aiutata dal marito che si improvvisa “ostetrico” guidato dal 118, prima via telefono e poi direttamente sul posto con l’rrivo della squadra del Suem di Crespano. Storia con un bellissimo lieto fine per una famiglia marocchina. La mamma ha partorito aiutata dal marito, istruito dagli operatori del 118 di Treviso, a cui si era rivolto per chiedere aiuto. Fondamentale l’arrivo del medico e dell’infermiere del Suem di Crespano che hanno successivamente trasportato la mamma e il piccolo al San Giacomo di Castelfranco.

Entrambi sono in buone condizioni. La donna, M. A., ha 31 anni. Era all’ottavo mese di gravidanza, in attesa del terzo figlio. Ieri mattina l’imprevisto e la grande voglia di venire al mondo del piccolo che portava in grembo. La mamma non ce l’ha fatta a reggere alle fortissime contrazioni che hanno procurato la rottura, in pochi istanti, delle acque. Così si è stesa sul divano di casa, aiutata dal marito che ha telefonato al 118. Dalla centrale operativa è stata lanciata la richiesta di intervento urgente a San Zenone. Nel frattempo l’operatore del Suem accompagnava mamma e papà al telefono indicando tutte le procedure da seguire.

Quando i soccorritori del 118 di Crespano sono arrivati in via Piave, hanno trovato la mamma che teneva tra le braccia il piccolo appena nato.

Hanno quindi aiutato la giovane, si sono assicurati che il bimbo respirasse regolarmente e hanno pinzato il cordone ombelicale. Dopo aver verificato che le condizioni di madre e figlio fossero stabilizzate, li hanno quindi trasportati all’ospedale di Castelfranco.
 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista