Quotidiani locali

Fitofarmaci e vigneti Amica Terra attacca «Il Comune cosa fa?»

Regolamento di polizia rurale, l’associazione denuncia l’assenza della giunta alla presentazione del documento

GAIARINE. «Il Comune di Gaiarine è sprovvisto di un regolamento di polizia rurale, siamo in attesa da due anni - evidenzia l'associazione Amica Terra -. Molti cittadini sono preoccupati per l'utilizzo fitofarmaci». L'associazione ambientalista di Francenigo ha predisposto un dettagliato documento per regolamentare l'attività nelle campagne. C'è stata una presentazione pubblica del progetto nei giorni scorsi, ma nessuno dell'amministrazione comunale vi ha partecipato. «Due anni fa era stata l'amministrazione di Gaiarine, nelle vesti del suo vicesindaco Fellet, a sollecitare una necessaria approvazione di un regolamento comunale di polizia rurale - ha ricordato il coordinatore di Amica Terra, Stefano Roman -. Era però del tutto assente la parte riguardante l'uso dei pesticidi, che l'associazione ora ha invece introdotto». L'associazione ha richiesto di definire delle "aree di rispetto" e "aree sensibili", perché i trattamenti fitosanitari vengano effettuati a distanze minime (20-30 metri) da case, luoghi abitati e frequentati da bambini. L'attivista Renzo Rizzon ha evidenziato inoltre come la Regione Veneto nei mesi abbia sollecitato i Comuni a regolamentare l'uso dei prodotti fitosanitari e vi sia anche un Piano d'azione nazionale. A Gaiarine al momento deve ancora essere approvato un regolamento di polizia rurale, che stabilisca delle norme per tutela l'ambiente, i residenti, ma anche chi lavora in agricoltura e negli allevamenti. «All'incontro che abbiano organizzato non si è visto il sindaco, non si sono visti gli assessori, nè i consiglieri di maggioranza, pur essendo stati tutti esplicitamente invitati. La fuga dal confronto ci ha lasciati perplessi - spiegano dall'associazione ambientalista -. L'unico a comunicare della sua assenza per motivi di lavoro è stato il vicesindaco Fellet». Al convegno erano presenti i consiglieri di minoranza Stefano Andreetta, Federica Capuzzo e Graziella Gava, oltre ad altri esponenti politici, come il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Simone Scarabel. C'erano inoltre l'assessore all'ambiente di Orsago Sara Michielin e il consigliere pentastellato di Oderzo, Marco De Blasis e delegati delle associazioni di categoria degli agricoltori. «Amica Terra rimane, pronta, come d'altra parte pensiamo lo siano anche i rappresentanti degli agricoltori, a sedersi intorno ad un tavolo per finalmente dare alla luce un regolamento di polizia rurale

che sia in linea con le aspettative dei cittadini del Comune di Gaiarine - è l'appello lanciato dall'associazione -. Fuggire da questa necessaria e non più prorogabile urgenza non ha molto senso, nè sotto il profilo politico, nè sotto il profilo delle responsabilità».

Diego Bortolotto

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri