Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni comunali 2016
elezioni 2016

Portobuffolè: zero voti, ma eletto consigliere

Il caso rarissimo nel più piccolo comune della provincia di Treviso. La lista di Forza Nuova ottiene tre consiglieri: il candidato sindaco e due persone in lista che hanno ottenuto rispettivamente un voto, e zero

PORTOBUFFOLE'. Nessuno lo ha votato, neppure lui stesso visto che non risiede nel comune dove si è candidato come capolista. Eppure entrerà in consiglio comunale, sostenendo l'opposizione di quei 45 voti che hanno permesso a Forza Nuova di farsi spazio in comune come unica lista avversaria di quella del sindaco Sebastiano Susana (Leggi l'esito del voto a Portobuffolè) . E' un caso più unico che raro quello di Simone Bottega (non ce ne voglia, nulla di personale), capolista di Fn che dall'alba di lunedì è entrato nel consiglio comunale seguendo il suo candidato sindaco Giorgio Peccarisi. 

Simone Bottega
Simone Bottega

le nomine in consiglio comunale
le nomine in consiglio comunale

Portobuffolè è il più piccolo comune della Marca trevigiana. Gli aventi diritto al voto, quest'anno, erano solo 600 e di questi solo 431 sono entrati nel seggio. La maggioranza ha votato "Viviamo Portobuffolè" ma i voti di quei 45 che hanno messo la crocetta su Forza Nuova ha permesso alla lista di estrema destra di entrare in un consiglio comunale per la prima volta nella provincia. Ed è proprio questa possibilità, data dall'assenza di altre liste di opposizione, ad aver guidato forse la corsa di Peccarisi al piccolo comune trevigiano. L'ingresso in consiglio era quasi assicurato, anche nel caso in cui nessuno conoscesse la gran parte dei candidati visto che risiedono in massima parte altrove, rispetto a Portobuffolè.

Jennipher Gola
Jennipher Gola

A ottenere la poltrona grazie a questa strana coincidenza tra mancanza di altre liste in gara, voti presi, seggi e percentuali però non è stato solo Bottega. Nella schiera di Forza Nuova è diventata consigliere anche Jennipher Gola. Lei almeno un voto l'ha preso. Ma solo uno. Il suo? Dipende dalla residenza della giovane forzanuovista nata a Montebelluna.

Il manifesto per Peccarisi sindaco
Il manifesto per Peccarisi sindaco

A Peccarisi, Bottega e Gola il compito di portare avanti quel programma che come primo punto prevede "l'istituzione della Tarvisina, la moneta complementare comunale".

il programma
il programma

 

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics