Quotidiani locali

TREVISO

Addio al Sant'Artemio: a casa 119 dipendenti

Personale in mobilità per i tagli imposti dalla legge Delrio: le uscite entro il 2016 

TREVISO. Mobilità del personale: entro il 2016 in Provincia di Treviso 119 dipendenti in meno. La Provincia di Treviso ha deliberato in merito all’attuazione delle disposizioni in materia di mobilità del personale delle Province in seguito alla legge Delrio e alla legge di stabilità, determinando la dotazione organica e il personale in sovrannumero in base alla normativa vigente e agli accordi sindacali. Le nuove norme impongono il recupero per il comparto delle Province di un miliardo di euro nel 2015, due nel 2016 e tre nel 2017.

Inoltre, è stata imposta alle Province la riduzione del 50% della spesa per il personale all’8 aprile 2015 (552 dipendenti). Già a gennaio 2015 la Provincia di Treviso aveva deliberato il prepensionamento di 25 dipendenti per ridurre subito il carico della dotazione organica e si è poi provveduto ad analizzare la situazione assieme alle parti in causa. Un lavoro che ha portato all’accordo con le parti sindacali sottoscritto ad aprile 2015, nel quale erano stabiliti i criteri per la definizione del numero di dipendenti da dichiarare in mobilità, in attesa della legge regionale di riordino delle Province. Seguendo le linee guida, la Provincia ha dunque stabilito la dotazione organica per le funzioni fondamentali e i sovrannumeri.

Dotazione organica per le funzioni fondamentali e generali di amministrazione della Provincia: 262 dipendenti. Personale impiegato in funzioni connesse al mercato del lavoro, competenza statale attualmente gestita dalla Provincia: 70 dipendenti. Funzioni non fondamentali svolte

attualmente dalla Provincia: 77 dipendenti. Personale con funzioni di polizia provinciale: 24 dipendenti. Personale che in questo periodo di tempo ha già abbandonato l'ente per pre-pensionamento, cessazione, mobilità, ricollocazione o che terminerà entro il 31 dicembre 2016: 119 dipendenti.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik