Quotidiani locali

Lo studio

Nel 2100 la Marca allagata
La spiaggia? A Conegliano

Riscaldamento globale e innalzamento del livello del mare, un disegnatore di mappe slovacco, ha ridisegnato la mappa d'Italia ipotizzando che il livello del mare salga di un metro

TREVISO. La Laguna di Venezia cancellata, la stessa Venezia sommersa. Jesolo, Eraclea, Caorle e tutte le località di villeggiatura tanto care ai trevigiani trasformate in città di palafitte. La campagna  trevigianacome un grande mare nel quale si stagliano isolotti, città protette da muri per evitare di essere allagate, tetti o campanili. Le macchine? Molto meglio barchette e a remi o motore. Ecco come potrebbe essere lo scenario della nostra provincia nel 2100.

L'italia nel 2100
L'italia nel 2100

A disegnarlo Martin Vargic alias Jay Simons, un disegnatore di mappe slovacco, che ha immaginato l'Italia tra qualche anno sulla base della peggior previsione  di aumento del livello del mare ipotizzata dagli studiosi che oggi calcolano il possibile innalzamento delle acque da 15 a 95 centimetri a causa del surriscaldamento globale. Un valore ben diverso dai 6/37 centimetri di innalzamento del livello del mare avvenuto negli ultimi 100 anni.

la PROVINCIA
la PROVINCIA

Risultato? La spiaggia dei trevigiani diventerebbe il coneglianese. Gli autobus, i treni? Molto meglio un bel servizio di vaporetti in stile veneziano. E molto meglio armarsi di braccioli, salvagenti, canotti. Prosecco? Annacquato. Forse un prodotto tipico diventerebbero i caparossoi  Montebelluna sarabbe in mezzo all'acqua e così tutta la Castellana. Radicchio trevigiano? Forse formato alga.

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik