Menu

Centrale a biogas San Biagio chiude le strade ai camion

Il sindaco Cappelletto: «Da qui i tir non potranno passare» Stasera assemblea pubblica al Circolo Noi di Mignagola

SAN BIAGIO. Il sindaco di San Biagio Alberto Cappelletto pronto a bloccare i camion della centrale a biogas. Una notizia che arriva proprio nel giorno in cui ci doveva essere un semplice incontro pubblico tra il sindaco di Carbonera e i cittadini, a sei mesi dal voto. E invece rischia di diventare un’assemblea infuocata. Il caso ha voluto che proprio in questi giorni partissero i lavori per la realizzazione del tanto contestato impianto a Mignagola e questa sera alle 20.30 al Circolo Noi saranno molti i cittadini che chiederanno spiegazioni al sindaco Gabriele Mattiuzzo. Anche perché il vicino, sia per geografia che per politica, il sindaco di San Biagio Alberto Cappelletto, è pronto ad alzare le barricate. «Come detto anche dall’amministrazione che mi ha preceduto, noi siamo contrari a questo impianto. Ormai», ha spiegato il sindaco di San Biagio, «non lo si può più bloccare, ma certamente i camion che serviranno a rifornirlo non passeranno nel territorio di San Biagio. L’ho già chiarito nelle tre riunioni della conferenza dei servizi e se necessario emanerò un’ordinanza e metterò i vigili a controllare la strada che porta all’impianto dalla Postumia».

Diversa invece la posizione del sindaco di Carbonera Gabriele Mattiuzzo: «Non potevamo bloccarlo. Avevano le carte in regola, se avessimo espresso voto contrario ci saremmo esposti a cause e ricorsi. Tutti gli enti hanno dato il loro via libera», ha spiegato. Ma l’amministrazione è finita sotto accusa soprattutto per un conflitto d’interessi piuttosto evidente. Sui banchi della maggioranza fino alla scorsa primavera sedeva Daniele Perissinotto, socio del consorzio che costruirà e gestirà l’impianto. È in quei mesi che la Regione ha rilasciato l’autorizzazione, senza che il Comune di Carbonera si opponesse. Poi con le elezioni Perissinotto ha lasciato il suo posto in consiglio, occupato però oggi dal fratello Lino Perissinotto. All’assemblea ci sarà certamente una rappresentanza del comitato “Mignagola No biogas”. Ormai la costruzione dell’impianto

appare inevitabile, ma i cittadini chiederanno rassicurazioni al Comune anche sul beneficio pubblico che dovrà essere garantito. Intanto l’ex consigliere Diego Gorza spara sul M5S: «Solo ora si svegliano? Sono due anni noi che lottiamo contro quell’impianto. Dov’erano quand’era il momento?».

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro