Quotidiani locali

I droni dell’Ipsia vegliano sullo shopping

Prima prova di videosorveglianza ai Giardini del Sole con i robottini pilotati dagli studenti

CASTELFRANCO. Droni utilizzati per la videosorveglianza, ieri primo esperimento ai Giardini del Sole. Protagonisti alcuni ragazzi dell'ultimo anno dell'Ipsia Galileo Galilei, istituto professionale impegnato in un progetto di realizzazione di droni. Dopo gli esperimenti dei mesi scorsi, ieri mattina gli studenti assieme ai docenti si sono recati al centro commerciale I Giardini del Sole per effettuare una prova. Hanno testato l'utilizzo di un drone realizzato dai ragazzi per dare una mano nella sorveglianza del parcheggio del centro commerciale. L’esperimento è durato un'ora e mezza. I risultati sono stati sicuramente positivi. «Il test è stato fatto in massima sicurezza», spiega Daniele Pauletto, professore dell'Ipsia referente del progetto, «il drone è stato alzato in un'area ben definita e perimetrata. È stato dotato di una videocamera che ha trasmesso immagini in tempo reale». L'esperimento è stato condotto utilizzando un drone di ridotte dimensioni, 50 x 50 centimetri e alto 40 centimetri. Il drone ha sorvolato la copertura del centro commerciale arrivando fino a un altezza di 30 metri. Ha trasmesso immagini del parcheggio del centro commerciale, ovviamente con l'idea che tali immagini possano essere utilizzate con fini di sicurezza. L'unico problema da risolvere nell'utlilizzo dei droni è quello legato all'energia. Per alimentare i droni infatti si usano delle batterie, le quali garantiscono un ’autonomia per ora limitata. Il drone può restare in volo per un quarto d'ora, poi si è costretti a farlo scendere per cambiare le batterie. L'esperimento di ieri tuttavia è riuscito e sarà ripetuto sabato prossimo. Le immagini stavolta saranno catturate all'interno del centro commerciale. Al vaglio dei ragazzi dell’Ipsia anche la possibilità di nuove sperimentazioni per i robottini volanti. Quest'ultimi sono diventati un fenomeno di largo interesse. Si tratta di piccoli velivoli radiocomandati in grado di spostarsi nell’aria. Tantissimi istituti di ricerca universitari stanno approfondendo questa tecnologia. A Castelfranco è partito un progetto pilota che vede impegnati alcuni studenti maturandi dell'Ipsia. Per la loro tesina di maturità hanno scelto il tema dei droni. I ragazzi hanno materialmente creato già alcuni modelli di droni. Alcuni bicotteri, cioè droni con doppia elica, in gradi di alzarsi in volo. Vengono comandati tramite Iphone o Ipad. Le prime

prove di volo hanno dato esito positivo, anche se su distanze brevi (poche decine di metri). Nei prossimi mesi saranno realizzati droni più complessi in grado di coprire distanze più lunghe. È già stata fatta una sperimentazione con la consegna di farmaci a domicilio.

Daniele Quarello

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare