Quotidiani locali

Artigiano per ripianare i debiti gioca alle slot i soldi del padre

I carabinieri di Castelfranco hanno denunciato un cinquantenne di Castello di Godego che aveva dilapidato 12 mila euro

Un 50enne artigiano trevigiano per ripianare i debiti della propria ditta ha tentato la fortuna alle slot machine 'mangiandosi' 12 mila euro presi di nascosto al padre e per questo e' stato denunciato dai carabinieri di Castelfranco Veneto. L'uomo, di Castello di Godego, che aveva un'azienda per il confezionamento d'abiti, fallita a maggio, oppresso dai fornitori ha pensato di tentare la fortuna al gioco, sognando

una forte vincita che potesse ripianare i debiti. Ha cosi' sottratto il bancomat al padre 83enne prelevando somme di denaro, in piu' momenti, dilapidandole alle slot machine evideopoker in una sala giochi della castellana. Il genitore,accorgendosi del forte ammanco, si e' rivolto ai carabinieri,ignaro che la responsabilita' fosse del figlio.I militari, dopo una serie di accertamenti e saputo che il 50enne era un assiduo giocatore della sala giochi, lo hannoconvocato in caserma. Messo alle strette, ha confessato i furti di denaro, che voleva utilizzare, ha sottolineato, per tentare la sorte e 'riscattare' l'azienda.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Tribuna di Treviso
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.