Menu

Borgo Busco sarà riqualificato

Il gruppo Mosole ha presentato il progetto ai Comuni di Arcade e Spresiano

SPRESIANO. Il gruppo Mosole vuole riqualificare il vecchio bacino della cava Borgo Busco. Pochi giorni fa è stato presentato il progetto ai Comuni di Spresiano e Arcade, entrambi interessati in modo diretto dall’intervento. Al momento non vi sarebbero prese di posizione contrarie all’intervento. La richiesta del gruppo Mosole riguarda la sistemazione di una delle scarpate della cava borgo Busco, nella parte più vecchia del sito. Sostanzialmente si chiede di sistemare la parte adiacente a via della Madonnetta. L’intervento consentirebbe nel prelievo di 6.800 metri cubi di ghiaia che verrebbero sostituiti da un manto vegetale. «Stiamo analizzando l’intervento in questi giorni, e sono già andato in sopralluogo per capire di cosa si strati», ha spiegato il sindaco di Arcade Domenico Presti.

«E’ un lavoro che verrebbe realizzato in tempi rapidi e che non richiede l’asporto di molta ghiaia, pertanto siamo orientati a dare una parere favorevole. Ma stiamo studiando punto per punto il progetto, per essere certi che non vi sia nascosto dell’altro», ha concluso. Il sindaco di Spresiano Riccardo Missiato prende tempo. «Abbiamo appena iniziato a vedere le carte», puntualizza, «ma non sembra un intervento invasivo, non essendovi alcun ampliamento del perimetro della cava, ed essendo l’area già di proprietà del gruppo Mosole. Ma devo approfondire il progetto e parlarne in giunta, prima di esprimermi». Il progetto sarà comunque sottoposto a valutazione d’impatto ambientale.

Ad oggi ad

ostacolarlo c’è un vincolo che impedisce di far arrivare gli scavi a meno di 200 metri di distanza da via della Madonnetta, Mosole chiede, in base ad una legge regionale, di abbassare il limite a 100 metri. Da qui alla fine ne vedremo ancora sicuramente delle belle. (f.cip.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro