Menu

Valzer di presidi, Possamai all’Alberini

Baccichetto e Durigon restano a Besta e Mazzotti. Braido al Flaminio, Faggian al Maffioli. Vincitorio solo al Da Vinci?

La direzione scolastica regionale rende noti i nuovi incarichi di presidenza in provincia. Fra le novità spicca il trasferimento definitivo di Giorgio Baccichetto dall’istituto comprensivo di Preganziol al professionale «Besta» di Treviso (dove lo scorso anno aveva avuto l’incarico ma in reggente).

All’alberghiero “Alberini” Michela Possamai prende il posto di Pietro Lorenzon., andato in pensione. All’istituto alberghiero “Maffioli” di Castelfranco Veneto arriva Maria Luisa Faggian, anch’ella in rientro da un incarico esterno (al posto di Franco Pivotti, andato anch’egli in pensione).

Dall’ufficio scolastico provinciale Franca Da Re andrà all’istituto «Città della Vittoria» di Vittorio Veneto (al posto di Michele Billa), mentre al liceo “Flaminio” sempre a Vittorio , al posto dello storico dirigente Pietro Panzarino, arriva Franca Braido (dall’istituto d’arte “Munari”).

Infine Paola Barolo, dall’Istituto comprensivo di Borso del Grappa approda alla guida del geometri e ragioneria «Martini» di Castelfranco.

Piccola rivoluzione anche ai vertici degli istituti comprensivi. Umberto Bellotto, dirigente del’Ipsia “Pittoni” di Conegliano, sarà preside dell’Ic di Susegana, mentre Michela Bolzon passa dal quarto istituto comprensivo di Castelfranco al primo.

Stefano Da Ros dirigerà il terzo Ic di Conegliano al posto dello storico preside Flavio Moro andato in pensione, mentre da Auronzo direttamente all’Ic di Follina arriva Paolo Ligresti.

Infine Leonardo Minaudo dall’Ic di Gaiarine arriva al primo istituto comprensivo di Vittorio, mentre Sandrino Silvestri, dall’ufficio interventi educativi del provveditorato sarà preside dell’Ic di Villorba e Povegliano.

Pur in scadenza di mandato, restano saldi alla guida delle loro scuole Aldo Bagnara dell’”Obici” di Oderzo, Anna Durigon, del turistico “Mazzotti” di Treviso e Nadia Sibillin dell’istituto di scienze e servizi sociali “Nightingale” di Castelfranco.

La maggioranza delle altre scuole rimaste scoperte andranno a presidi reggenti, ancora da nominare. Fra queste il prestigioso liceo “Canova” di Treviso, nell’ultimo anno scolastico retto dalla preside dello

scinetifico «Da Vinci« Giuseppina Vincitorio. Il dirigente titolare Paolo Corbucci rimarrà per un altro anno al ministero dell’Istruzione. Si pensa all’affidamento della carica a un nuovo preside appena «sfornato« dal recente concorso regionale per dirigenti.

Laura Canzian

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro