Menu

Gaia, 13 anni, pubblica il suo primo libro

All'insaputa di mamma e papà invia il suo racconto «Chandra» a una casa editrice romana

Gaia Zuccolotto ha 13 anni, fa la terza media ad Altivole. Quando ha scritto il suo romanzo fantasy intitolato «Chandra» (dal nome della principessa protagonista del racconto), pubblicato lo scorso febbario dalla romana Albatros, era undicenne e faceva la prima media.

Sono quasi 170 pagine, nate in 2 mesi. «Scrivo di getto, quando ho un attimo di tempo libero... scrivere mi piace».

Il risultato è un romanzo eccezionale. Al punto da attirare l'attenzione della casa editrice Albatros di Roma. E' bastata una rapida lettura del testo, inviato da Gaia all'insaputa di mamma e papà, per decidere subito di pubblicare.

E così qualche settimana fa il libro è uscito. Gaia è una delle più giovani scrittrici italiane. La particolarità del suo romanzo sta proprio nel genere: il fantasy. «Un paio d'anni fa mi è stato regalato un libro di Holly Black dal titolo "Le fate sotto la città", un romanzo fantasy. L'ho letto tutto d'un fiato. Mi ha colpito moltissimo il mondo immaginario creato in quelle pagine. Da allora non ho potuto smettere di leggere libri fantasy. Nessun libro, né i romanzi per giovani, né i gialli, mi prende come mi prende un fantasy».

I suoi autori di riferimento sono Maurizio Temporin, Licia Troisi, Michelle Lovric. Il volume preferito? «Iris-fiori di cenere» di Temporin.

Leggere però non le basta. Gaia vuole anche scrivere. «Disegnare» con le sue parole racconti e personaggi di mondi fantastici e surreali. La spinta giusta arriva in parte anche dalla scuola. «Facevamo molti temi in classe. Mi sono accorta così che mi piaceva scrivere. Rileggendo i miei temi mi piacevano molto. E così ho iniziato a scrivere per conto mio, nel tempo libero».

Qualche racconto, per poi arrivare a «Chandra». «Il prologo l'ho scritto a scuola. Avevamo delle ore di supplenza in cui svolgere i compiti per casa. Io ho voluto iniziare a scrivere qualcosa».

Non c'è un copione prestabilito. La scrittura è libera. «Ho scritto il prologo a penna, poi a casa ho continuato con il pc. La storia mi veniva man mano, scrivevo nelle ore libere al pomeriggio o di sera. Un capitolo al giorno, 2-3 pagine. Poi li rileggevo e correggevo».

In due mesi il romanzo è pronto. E' la storia di Chandra, principessa del regno di Sensena, che si trova a dover affrontare un viaggio interminabile alla ricerca di 9 perle magiche. Tutto per salvare il suo popolo dalla misera. Un viaggio in cui la protagonista troverà anche l'amore.

Gaia fa leggere il racconto a mamma, papà e ai suoi due fratelli. Sono tutti entusiasti. «Un giorno ho visto la pubblicità in tv della casa editrice Albatros che cercava nuovi giovani scrittori. Ho inviato il racconto via mail assieme ad altri racconti più brevi. Dopo un mese mi hanno risposto dicendo che era stato scelto per la pubblicazione. Non ci credevo. Pensavano avessi 16-17 anni, non 11...».

I genitori non sapevano che Gaia
aveva spedito il racconto alla casa editrice. Quando lei li ha informati della possibilità di pubblicare sono rimasti contentissimi. E così il libro è finalmente uscito. Ma Gaia non si ferma. Ne ha già scritto un altro. A giugno farà gli esami di terza media, a settembre inizierà il liceo classico.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro