Quotidiani locali

Quinto fa installare sei nuovi autovelox

Saranno posizionati su Noalese, provinciale «del Sile» e tre strade comunali

 QUINTO. Sei autovelox per stroncare l'alta velocità lungo le arterie principali di Quinto: Noalese, provinciale 17, via monsignor Tognana, via San Cassiano e via Baracca, strade trafficatissime, martellate dai mezzi pesanti. I residenti si lamentano e la giunta Dal Zilio dice basta. L'iter per l'installazione è già partito: richieste le autorizzazioni a prefettura, Veneto Strade e Provincia.  Il sindaco Mauro Dal Zilio vuole replicare quanto ha fatto la vicina amministrazione di Paese. L'idea è quella di installare lungo le strade più pericolose del territorio - la regionale Noalese, la provinciale 17 «del Sile», e le strade comunali via San Cassiano, via monsignor Tognana e via Fratelli Bandiera - sei box fissi tipo autovelox. All'interno, la polizia locale posizionerà in modo casuale il telelaser (già in possesso del comando) per verificare la velocità di auto e camion in transito. «In municipio riceviamo moltissime lamentele da parte dei cittadini: auto e camion sfrecciano lungo le strade dove si trovano case, ma anche le uscite dei plessi scolastici - denuncia il sindaco Dal Zilio - tentiamo quindi di replicare l'ottimo successo dei dispositivi installati a Paese». Non sapendo se il box contenga o meno il telelaser, l'automobilista che vede il box lungo la strada è naturalmente spronato a rallentare. «Dobbiamo ricorrere a questi dispositivi dal momento che gli agenti della polizia locale in servizio sono pochi e non possiamo assumerne - continua Dal Zilio - il problema del traffico esiste ed è molto sentito dalla popolazione». A Quinto i vigili sono cinque, compreso il comandante Marino Michieli. Troppo pochi per assicurare il servizio sul territorio, oltre che la vigilanza fuori dai quattro plessi scolastici che si affacciano sulle strade pericolose. La giunta ha già dato il via libera al progetto autovelox. L'ufficio di polizia locale ha quindi avviato l'iter per l'acquisizione dei pareri necessari da parte della Provincia, di Veneto Strade e della Prefettura per i tratti di strade non comunali. Per l'acquisto e la posa dei box lungo le arterie, l'esecutivo ha autorizzato
una spesa massima di 14.400 euro. C'è da giurare che l'autovelox che mieterà più vittime sarà certo quello posizionato lungo la Noalese, dove passano migliaia di veicoli al giorno. Ancora top secret il punto - o i punti - della regionale 515 in cui l'amministrazione vuole installare il box.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri