Menu

Individuati i rapinatori di banche

I carabinieri di Treviso hanno arrestato tre persone ritenute responsabili di rapine ai danni di quattro banche trevigiane.

Si tratta di Giancarlo Inverardi, 47 anni, di Rovato (Brescia); Luciano Nicoli, (52), di Curno (Bergamo); Costante Curnis, (57), di Alzano Lombardo (Bergamo).

Sono accusati di aver rapinato il 14 dicembre 2009 la filiale di Caerano San Marco di Veneto Banca (bottino 40.000 euro); l'8 gennaio 2010 la filiale di Montebelluna di Cassa di Risparmio del Veneto (bottino 20.000 euro); il 13 gennaio la filiale di Mogliano Veneto di Banca Antonveneta (bottino 30.000 euro), il 23 marzo la filiale di Mogliano Veneto di Cassa di Risparmio del Veneto (bottino 11.000 euro).

I tre malviventi sono da un anno in carcere per altre rapine a banche commesse in altre province nel nord Italia tra il 2009 e il 2010 e il nuovo ordine d'arresto è stato loro notificato in carcere

Le indagini, avviate lo scorso anno dopo le 4 rapine nel trevigiano, hanno portato i carabinieri a ritenere che i malviventi erano sempre gli stessi per l'analogia del travisamento (berretti di lana, scaldacolli, sciarpe e occhiali), dell'abbigliamento, delle armi usate (pistola e taglierino), del modus operandi, per l'utilizzo
di Fiat Uno, rubate nei parcheggi degli ospedali di Treviso e Montebelluna e per l'accento bergamasco e bresciano.
Un ulteriore tassello alle indagini e' arrivato dalle immagini del sistema di videosorveglianza delle banche e dalle tracce biologiche recuperate sui luoghi delle rapine.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro