Menu

Violentata dal vicino sulla lavatrice

E' arrivata oggi in tribunale a Treviso la vicenda che ha visto una donna di Breda di Piave sporgere denuncia contro un trentenne rumeno, accusato di averla stuprata sulla lavatrice. Lei si era offerta di aiutarlo a fare il bucato.

L'episodio si è verificato la scorsa estate, in una torrida giornata di agosto. La vittima dell'aggressione si era fidata di quel vicino di casa rumeno dai modi gentili, che da poco si era separato. E così si era offerta di aiutarlo a lavare la biancheria. Poi, l'improvvisa aggressione sessuale: la donna si è ritrovata
sulla lavatrice alla mercè dell'immigrato che avrebbe abusato di lei. Dopo la denuncia, sono scattate le indagini che hanno portato all'identificazione del giovane. La versione dei fatti è del tutto diversa: non sarebbe avvenuta alcuna aggressione. Ieri la Procura ha chiesto il rito abbreviato.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro