Menu

Rua e Castelfranco: protagonista è il jazz

Le suggestioni di due re della musica promettono di deliziare i cultori e conquistare anche tanti neofiti. La tromba di Bridgewater sui colli, le percussioni di Gortu a Villa Bolasco

La tromba di Cecil Bridgewater a Rua di Feletto e le percussioni di Trilok Gortu e il quartetto d'archi a Villa Bolasco di Castelfranco: è il jazz a dominare la domenica trevigiana della musica. Per Veneto Jazz Festival, a San Pietro di Feletto, la proposta è il quartetto del trombettista Cecil Bridgewater accompagnato da Armen Donelian al piano, Andy Mckee al basso e Charlie Persip alla batteria. Il concerto, ad ingresso gratuito con inizio alle 21.30, si terrà nella sede municipale di Rua di Feletto e vede in scena quattro assi della scena newyorkese. A guidare la band, il trombettista Cecil Bridgewater, autore dei migliori arrangiamenti della forse più conosciuta moglie Dee Dee, che è stato negli anni Settanta membro dello storico quartetto di Max Roach, oltre ad aver lavorato con giganti del jazz come Horace Silver e la Thad Jones/Mel Lewis Orchestra.

A Castelfranco, nel Parco di Villa Bolasco, domani sera doppio concerto con cocktail buffet aperto al pubblico, sempre grazie a Veneto Jazz. A villa Bolasco si potrà seguire il concerto di uno dei maggiori percussionisti della scena internazionale, Trilok Gurtu. Grazie alla collaborazione degli Amici del Parco Bolasco, le porte si apriranno alle 19.00 per un concerto gratuito nel Cortile Antico. In scena l'ensemble degli allievi del corso di Jazz del Conservatorio «A. Steffani» di Castelfranco, diretti dal maestro Pietro Tonolo, fra i quali si esibiranno alcuni fra i più affermati musicisti della scena regionale.

Seguirà poi alle 20.00 un cocktail-buffet aperto alla cittadinanza. Alle 21.30, nel Cortile Nobile, il concerto del percussionista indiano Trilok Gurtu in scena con l'Arkè String Project, un quartetto d'archi italiano formato da Carlo Cantini (violino, kalimba), Valentino Corvino (violino e voce), Sandro Di Paolo
(viola), Stefano Dall'Ora (contrabbasso). Si tratta di un concerto all'insegna del virtuosismo, con ritmi incalzanti e tutti brani nuovi parte del prossimo lavoro discografico in uscita, incentrato sull'astro del percussionismo mondiale che ha diviso le scene con i maggiori artisti internazionali.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro