Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

San Pietro di Feletto: da Ca’ del Poggio al Belgio per il gemellaggio con Grammont

Sei giorni in bicicletta per unire Italia e Belgio: 1.200 chilometriper collegare idealmente due Muri – Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto e Grammont - ovvero il grande ciclismo

SAN PIETRO DI FELETTO. Sei giorni in bicicletta per unire Italia e Belgio: 1.200 chilometriper collegare idealmente due Muri – Ca’ del Poggio e Grammont - ovvero il grande ciclismo.

La sfida è lanciata: cinque trevigiani, tutti in forza alla Fortissimi, partiranno sabato da San Pietro di Feletto e, in sei giorni e altrettante tappe, pedaleranno sino al Belgio. Piero Chiesurin, di Sernaglia della Battaglia, Andrea Michelet, di Conegliano, Andrea Miozzo, di Pieve di Soligo, Giuseppe Macchia, di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN PIETRO DI FELETTO. Sei giorni in bicicletta per unire Italia e Belgio: 1.200 chilometriper collegare idealmente due Muri – Ca’ del Poggio e Grammont - ovvero il grande ciclismo.

La sfida è lanciata: cinque trevigiani, tutti in forza alla Fortissimi, partiranno sabato da San Pietro di Feletto e, in sei giorni e altrettante tappe, pedaleranno sino al Belgio. Piero Chiesurin, di Sernaglia della Battaglia, Andrea Michelet, di Conegliano, Andrea Miozzo, di Pieve di Soligo, Giuseppe Macchia, di Quinto, e il compaesano Elio Montinaro, hanno pianificato il viaggio da tempo, studiando un percorso che, una volta lasciata l’Italia, attraverserà anche Austria, Germania e Francia, prima di approdare in Belgio. L’idea è nata dal gemellaggio tra i Muri celebrato al Tour 2018.