Quotidiani locali

Zoom della scuola sul territorio

I documentari degli studenti di Castelfranco proiettati martedì nello spazio della Regione al Lido

Gli studenti di Castelfranco entrano nel palinsesto delle proiezioni collaterali alla 73esima Mostra del cinema di Venezia. Martedì 6 settembre, dalle 10 alle 13, il gruppo di lavoro “Fpa 2000 & Droni by Art”di Castelfranco sarà presente all'interno dello spazio dedicato alla Regione Veneto nell'ambito del festival cinematografico, allestito all'hotel Excelsior al Lido. Un partecipazione cola proiezione dei filmati frutto di mesi di lavoro da parte delle scuole castellane. A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, al Lido saranno presenti “delegazioni” di tutti i soggetti coinvolti nel progetto documentaristico Atlantis: le scuole superiori Ipsia Galileo Galilei, il Liceo Giorgione, l’Isis Nightingale, oltre al Centro Polivalente Atlantis ed anche il Comune di Castelfranco. Il gruppo di giovani ha prodotto negli ultimi due anni diversi lavori, documentari video, interviste a margine di eventi artistici e culturali che hanno animato il Veneto.

Martedì alle 10 sarà proiettato il reportage realizzato, per documentare temi e protagonisti della Biennale di Architettura di Venezia, dal gruppo "Drony by Art - Makelab", composto dagli studenti dell'Ipsia Galileo Galilei e coordinato dal professor Daniele Pauletto e dal vicepreside Nazzareno Bolzon. I giovani hanno realizzato un documentario composto da alcuni videoclip in cui sono propiste le interviste ai curatori di alcuni padiglioni della Biennale, quali Olanda, Israele, Canada, Corea. In aggiunta sarà proiettato un breve documentario dedicato a Villa e Parco Bolasco. Tutti realizzati dagli studenti utilizzando anche il drone e le videocamere in dotazione all'Ipsia. La mattinata proseguirà poi con la proiezione del documentario “Buona la prima: l'amor ga raixe fonde”, vincitore del Quinto Concorso sull'Identità Veneta indetto dalla Regione Veneto e Unione Nazionale Pro Loco Italiane . Il video è stato realizzato dagli studenti del Nighingale e dal team della Cooperativa Atlantis. Ha come protagonista Francesco Marzano, giovane disabile utente del Centro Atlantis residente a Nervesa della Battaglia. Alcune scene sono state girate nel panificio-pasticceria gestito dalla sua famiglia. Il documentario punta a far riflettere sul tema della disabilità e soprattutto sul tema dell'inclusione sociale dei soggetti meno fortunati. Saranno presenti martedì i giovani studenti che hanno realizzato il documentario, Giacomo Tonetto, Giorgio Palermo, Andrea Rigon, con i docenti Francesca Cecchetto e David Trovato. Ci sarà anche la direttrice del Centro Atlantis, Raffaella

Munaretto. La presentazione dei 2 lavori alla mostra del Cinema di Venezia rappresenta un risultato importante in particolar modo per i giovani studenti e soprattutto un punto di partenza per un lungo percorso che le scuole e gli altri attori coinvolti nel progetto intendono seguire in futuro.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics