Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bettiol, la sorpresa della figlia d’arte «Maratona? Ora basta la mezza»

Valentina ha dominato la 10 km a Bibione, facendo gioire papà  Salvatore. Tra i master Zanardo ha messo in fila gli avversari «Uno stimolo a continuare» 

TREVISO

La giovane figlia d’arte e il master esperto, per un sabato davvero speciale. A Bibione, per la 10 miglia della “Bibione is surprising run” organizzata dal Running Team Conegliano, c’è stata la vittoria, a sorpresa, di Valentina Bettiol, 23enne figlia dell’ex maratoneta azzurro Salvatore e il secondo posto assoluto del 51enne Franco Zanardo. Valentina, studentessa di sociologia a Padova, porta in dote i geni di papà Salvatore. Cresciuta a pane ed atletica, ha mosso i primi passi in pi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TREVISO

La giovane figlia d’arte e il master esperto, per un sabato davvero speciale. A Bibione, per la 10 miglia della “Bibione is surprising run” organizzata dal Running Team Conegliano, c’è stata la vittoria, a sorpresa, di Valentina Bettiol, 23enne figlia dell’ex maratoneta azzurro Salvatore e il secondo posto assoluto del 51enne Franco Zanardo. Valentina, studentessa di sociologia a Padova, porta in dote i geni di papà Salvatore. Cresciuta a pane ed atletica, ha mosso i primi passi in pista, prediligendo fin da subito il mezzofondo. All’esordio sulla distanza dei 16 km (le 10 miglia), la prima vittoria importante. «Mi stavo allenando bene, ma certo non mi aspettavo questa vittoria», commenta. «Il futuro? Continuerò ad allenarmi, secondo le indicazioni di mio papà che mi fa da allenatore e supportata dall’Assindustria Padova, la mia società. Devo però laurearmi, la scorsa settimana ho finito gli esami e poi proseguirò con la magistrale». Il “brava” più bello l’ha ricevuto dal papà. «Vorrei avere la sua testa e la sua determinazione», aggiunge. «La maratona? 42 km sono tanti, per ora mi avvicinerò alla mezza».

Proprio i 21,097 km sono la distanza preferita del coneglianese in forza al Cimavilla Running Team, Franco Zanardo. Anche lui non si aspettava la bella prestazione di Bibione.

«Corro da quando ho 17-18 anni, poi con gli anni sono entrato nel mondo dei master» - sottolinea il 51enne - «nonostante l’età continuo a ottenere buoni risultati e spero che il fisico regga. Dopo il terzo posto di categoria al campionato regionale sui 5000, mi sentivo bene. Un alttro bel risultato che mi spinge a continuare gli allenamenti 6 giorni su sei, dopo il lavoro, anche con la pioggia». —

Salima Barzanti