Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’afa confonde le punte di Eclisse e Union Pro

Pieve di Soligo Temperature balneari e risultato ad occhiali (da sole) per la prima al D’Agostin tra due formazioni che in questa stagione proveranno a dire la loro in chiave play-off. Chiocce e...

Pieve di Soligo

Temperature balneari e risultato ad occhiali (da sole) per la prima al D’Agostin tra due formazioni che in questa stagione proveranno a dire la loro in chiave play-off. Chiocce e giovani: questa la ricetta scelta da Eclisse Carenipievigina e Union Pro, con ben dieci Under 20 in campo al fischio finale (6 tra i locali, 4 tra gli ospiti).

Alessio Frezza e Rey Volpato per il momento sono apparsi lontani dalla condizione ottimale. E dire che Frezza è stato messo davanti al portie ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Pieve di Soligo

Temperature balneari e risultato ad occhiali (da sole) per la prima al D’Agostin tra due formazioni che in questa stagione proveranno a dire la loro in chiave play-off. Chiocce e giovani: questa la ricetta scelta da Eclisse Carenipievigina e Union Pro, con ben dieci Under 20 in campo al fischio finale (6 tra i locali, 4 tra gli ospiti).

Alessio Frezza e Rey Volpato per il momento sono apparsi lontani dalla condizione ottimale. E dire che Frezza è stato messo davanti al portiere in almeno tre circostanze (sempre murato dall’ottimo Pomiato), mentre l'ex Juventus è sembrato ancora avulso dalla manovra biancoblù. Partita ravvivata dalle verticalizzazioni di De Zotti e Zanetti per l’Eclisse e dai tagli di Ndiaye e Peron per gli ospiti, con Sartorello e Pomiato ripetutamente chiamati in causa. Da sottolineare la prova monumentale di Tibolla per i locali, costretto a fare gli straordinari in una difesa priva degli infortunati Canzian e Marson e dello squalificato Moretti. L'espulsione macchia la prova di Dei Poli, uno dei più propositivi dell’Union Pro, ma autore di un brutto, quanto inutile, fallo da dietro su De Zotti a metà campo.

In spogliatoio diverse intepretazioni. Della Bella: «Abbiamo cercato di fare la partita, ma non ci siamo riusciti, complice anche il caldo. Comunque abbiamo messo un giocatore davanti la porta in più occasioni. Ci è mancato solo il gol. Quindi la squadra c’è, bisogna crescere, anche in cattiveria». Più soddisfatto del punto, invece, mister Gioco: «Sono contento, perché era una partita non facile sotto tanti aspetti, anche per l'afa». —

Glauco Zuan