Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Treviso sbatte contro il fortino LiaPiave Garbuio non sfonda: palo e gol annullato

Primo tempo per i biancocelesti (Rigo è super), nel secondo tempo i gialloblù difendono meglio e Grandin sfiora il colpaccio

ORMELLE

Se il Treviso pensava di trovare tappeti rossi al suo ritorno in Eccellenza, beh, si è sbagliato di grosso. Reti inviolate ieri allo stadio di Ormelle. A contendersi la posta in gioco, una formazione rinnovata del Treviso contro il LiaPiave. Un match vivace che ha dato spettacolo al numeroso pubblico presente. Il team di Graziano si è distinto per possesso di palla, ma sono state le difese di entrambe le squadre a fare un gran lavoro, con i portieri che hanno salvato la propria porta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ORMELLE

Se il Treviso pensava di trovare tappeti rossi al suo ritorno in Eccellenza, beh, si è sbagliato di grosso. Reti inviolate ieri allo stadio di Ormelle. A contendersi la posta in gioco, una formazione rinnovata del Treviso contro il LiaPiave. Un match vivace che ha dato spettacolo al numeroso pubblico presente. Il team di Graziano si è distinto per possesso di palla, ma sono state le difese di entrambe le squadre a fare un gran lavoro, con i portieri che hanno salvato la propria porta con prontezza e incisività davvero singolari. Il caldo sopra la norma ha influito sulla mobilità dei giocatori in campo. Nei primi 10 minuti la formazione di Tossani ha cercato di premere in avanti, poi sono dilagati gli atleti di Graziano, che hanno prodotto diverse occasioni in attacco, arrivando vicinissimi al gol. Nella ripresa, il Treviso è un po’ calato, ne ha approfittato il LiaPiave, ma ha trovato davanti una difesa ermetica che non ha fatto sconti. In generale la partita, seppur senza gol, è piaciuta.

All’11’, prima grande occasione per il Treviso, innescata da un calcio d’angolo battuto da Tony Baggio, al centro mette in area Scarpa, il portiere Rigo riesce a intercettare la sfera ribattendola lontano, ma al centro Garbuio inventa una pericolosa rovesciata stile CR7 ancora intercettata da Rigo. Al 15’, Baggio su calcio d’angolo trova al centro Granzotto che mette sottoporta dove Garbuio manca per un soffio l’aggancio in rete. Al 29’ emerge il LiaPiave, con Furlan che va al tiro con un angolatissimo diagonale ma Rossetto si allunga. Un minuto dopo (30’), sul lato opposto, il Treviso va in contropiede con De Marchi che serve Scarpa, pronto a sfoderare un bolide che Rigo in extremis ribatte. L’azione più pericolosa è rappresentata dal palo preso da Garbuio (43’), ben servito dal compagno di squadra Baggio.

Nella ripresa il Treviso è un po’ in calo e ne approfitta il LiaPiave: al 9’ Furlan inventa una bordata in porta, che il portiere Rossetto respinge e, sulla ribattuta, conclude con determinazione Bin ma la palla vola alta. Il Treviso non demorde e si riprende tanto che al 18’ c’è un’altra grossa occasione da gol, innescata da Garbuio che serve per Granzotto e questi dalla sinistra pennella un cross perfetto al centro dove c'è prontissimo Scarpa ad allungarsi di testa e a mettere dentro: il portiere Rigo intuisce e, allungandosi con la mano, alza la sfera di un pelo sopra la traversa. Ancora il Treviso in avanti (28’), approfittando di un calcio di punizione battuto da Livotto al centro: dopo una serie di ribattute la palla arriva a Scarpa che lancia in profondità per Garbuio, che si gira e mette in rete, ma per l’arbitro è fuorigioco. Al 46’, da registrare una bella conclusione di Grandin in porta.

Due squadre da rodare ma già in condizione, quindi, che si candidano a diventare due grandi protagoniste di questo campionato. —