Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Giavellotto, che doppietta L’oro strepitoso di Fraresso Fent arriva fino all’argento

PESCARAMai compleanno più bello per il tecnico montebellunese Emanuele Serafin. Ieri pomeriggio a Pescara, in occasione dei campionati italiani assoluti, i suoi due atleti, Mauro Fraresso e Antonio...

PESCARA

Mai compleanno più bello per il tecnico montebellunese Emanuele Serafin. Ieri pomeriggio a Pescara, in occasione dei campionati italiani assoluti, i suoi due atleti, Mauro Fraresso e Antonio Fent sono saliti sul podio al primo e al secondo posto della gara di giavellotto. A completare l’ideale podio trevigiano, il bronzo della moglianese d’adozione, Eleonora Vandi, negli 800.

Ad aprire il medagliere trevigiano, nel pomeriggio, sono stati i giavellottisti, che da anni rappresentano l’e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PESCARA

Mai compleanno più bello per il tecnico montebellunese Emanuele Serafin. Ieri pomeriggio a Pescara, in occasione dei campionati italiani assoluti, i suoi due atleti, Mauro Fraresso e Antonio Fent sono saliti sul podio al primo e al secondo posto della gara di giavellotto. A completare l’ideale podio trevigiano, il bronzo della moglianese d’adozione, Eleonora Vandi, negli 800.

Ad aprire il medagliere trevigiano, nel pomeriggio, sono stati i giavellottisti, che da anni rappresentano l’eccellenza provinciale nella specialità. Per il primo, vedelaghese in forza alle Fiamme Gialle, è arrivato il quarto titolo in carriera, dopo due invernali e un altro estivo, grazie ad un lancio di 76.16. Una gara condotta sempre in testa, per il 25enne, che ha piazzato quattro volte sopra i 70 metri (71.25, 76.16, 71.80 e 75.37).

Dopo il bronzo dell’edizione 2017, sale di un gradino il carabiniere di Montebelluna, al ritorno alle competizioni dopo un lungo periodo di stop. Per lui tre lanci validi, con un 67.91 iniziale, seguito da un 69.71, fino al sesto e ultimo lancio atterrato a 74.17, a poco più di un metro dal già compagno di squadra in Silca Ultralite e compagno di allenamenti alla corte di Serafin.

Nella giornata di ieri, a completare il medagliere trevigiano, il bronzo di Eleonora Vandi (Avis Macerata), l’under 23 che si è trasferita a Mogliano per allenarsi e che studia a Venezia. Per lei, ferma per lunghi mesi per infortunio, un rientro alle gare subito positivo, che l’ha portata ai tricolori di Pescara in grande forma. Il tempo di 2’03’50’’ non solo vale il bronzo dietro a Irene Baldessari e Elena Bellò, ma anche il nuovo primato personale. Nella medesima gara ottavo posto per Irene Vian (Atletica Silca Conegliano) con il crono di 2’10’’31. —

Salima Barzanti