Quotidiani locali

Oro, argento e bronzo: tris del Benetton

Trionfa l’U10 nel Città di Treviso dei Puffi. U6, Paese secondo. U14 in rosa: terzo Villorba

TREVISO. Piccoli rugbisti che dimenticano dolori e ghiaccio, fasciature e lacrime: l'autografo dei campioni Benetton, è come una meta, va "conquistato". Genitori senza voce che si uniscono nell'ultimo orgoglioso coro. E poi foto di gruppo, strette di mano e pacche sulle spalle. Medaglie al collo, coppe, zaini e selfie: tripudio di colori , per un «io c'ero» da ricordare per sempre.



Il torneo di minirugby Città di Treviso, da qualche anno sotto la fiabesca protezione dei Puffi, ha celebrato i suoi primi 40 anni . Con il suo patrimonio intatto di emozioni, sentimenti e valori, che il rugby ha, ma che sa aumentare in maniera esponenziale quando i protagonisti sono bambini e bambine, ragazzini e ragazze. E Treviso, culla di rugby da 4 generazioni, ogni annoi apre le porte a questo spettacolo di accoglienza e organizzazione, di divertimento e aggregazione, di logistica (concentrata fra Treviso e Paese) e volontariato (i 500 angeli custodi del torneo e dei bambini). E quando vedi Ruzza, Allan, Makelara, Manu, Esposito, capitan Sgarbi e altri giocatori del Benetton, azzurri e leoni di oggi, sai che sono passati anche loro, da bambini, attraverso la mitica due giorni trevigiana, quella che in Italia e all’estero tutti aspettano 12 mesi... .



Il gran finale di Monigo, ieri, di fronte ad una tribuna gremita e coloratissima, ha visto la doppietta di Milano a fronte del poker policentrico veneto firmato Benetton , Verona, Valsugana e Cittadella e dell’innesto modenese, secondi nell’under 14 .



Per la Marca ovale, il trionfo dell’Under 10 del Benetton è stato completato dai secondi posti di Paese (under 6) e Benetton A (under 8 ) e dai terzi di Villeste (under 14 femminile, mista Villorba ed Este).

In dettaglio, nell’under 6 bronzo del Camposampiero, mentre Paese, trainato dalla coach Giulia Pancot, si arrende al Cittadella nel match decisivo (3-6 per i padovani),

Nell’under 8 Viadana terzo, mentre i leoncini biancoverdi di coach Pietro La Noce vengono sconfitti nell’ultimo atto dal Milano Asd (3-1 per i meneghini).

Ma il Benetton si rifà, e con gli interessi, nell’under 10: la covata di Riccardo Cavallo tarvolge Livorno per 8-1 (terzo Nuova Rugby Roma).



Appassionante l’Under 12: il Benetton A coglie il bronzo, infine San Donà si inchina al Cus Milano in una combattuta finale (3.4).

Poi le ragazze dell’under 14: le padovane del Valsugana domano Colorno (35-15), in una possibile anteprima della finel scudetto delle grandi, il Villeste dei coach Elisa Adamo e Federico D’Incà, è terzo . Ultima finale quella dell’under 14 maschile, dopo il bronzo del Benetton), con Verona che la spunta su Modena, Oscar della tifoseria : in campo è spettacolo, con placcaggi e scarichi da adulti . Mattia Modena non sente il peso del nome e va in meta, ci aggiunge 5 punti la promettente apertura Samuele Destro, agli emiliani non basta la meta di Lorenzo Paone, trasformata da Medimagh Taher . Finisce 10-7 per gli scaligeri .

«Una grande festa sul campo e sugli spalti, in grado di far vincere l'attività motoria. Per la città questa manifestazione è sinonimo di turismo ed energia positiva» commentava l'assessore »Ofelio Michielan. «Treviso è un riferimento europeo e un'eccellenza italiana nel rugby ma siamo anche siamo in grado di distinguerci per le capacità organizzative».

Alessandro Bozzi Valenti
 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori