Quotidiani locali

Le rotelle del Don Bosco portano la Coppa Italia

Il bilancio del Campionato di pattinaggio alla Zoppas Arena: 2.500 atleti e diecimila spettatori

CONEGLIANO. Il day after è una giornata di bilanci. Positivi per partecipazione (2500 atleti, oltre 10.000 spettatori) e risultati agonistici. Il Campionato Italiano di Pattinaggio a Rotelle Gruppi Spettacolo e Precision è stato davvero un successo. Un plauso va allo Skating Club Don Bosco Mareno di Piave e Cimadolmo capace, per la terza volta, dopo il 2010 e il 2015, di dimostrare la propria eccellenza organizzativa.

«Ad un giorno dalla chiusura del Campionato Italiano di Pattinaggio 2018 vorremmo ringraziare quanti hanno con noi collaborato per la riuscita di questo evento - ha detto Pippo Nasisi, presidente dello Skating Don Bosco - tutto lo staff senza il quale non avremmo potuto realizzare l'evento, gli sponsor ed i partner che con il loro contributo ci hanno permesso di realizzare un evento di qualità, tutti i collaboratori e tecnici della Fisr che con noi hanno condiviso intense giornate di lavoro, i genitori ed i nonni dei nostri atleti, i simpatizzanti e gli atleti che hanno dedicato il loro tempo per l'avventura “Conegliano 2018”.

Ciliegina sulla torta anche la vittoria della Coppa Italia Fisr, per lo Skating Don Bosco, come società che ha ottenuto più punti, sommando le varie formazioni in gara. La società di casa è riuscita in un risultato storico, ovvero conquistare la qualificazione agli Europei con tutti i 43 atleti in gara, grazie al secondo posto delle Royal Eagles nei Grandi Gruppi e nei Gruppi Jeunesse e il terzo nei Quartetti Jeunesse.

Per i colori di Marca, secondo posto delle Crazy Skaters (Pattinaggio Musano) e tre primi posti, con Passion (Accademia Pattinaggio S. Vendemiano) nei Piccoli Gruppi Divisione Nazionale, dell’Italian Show (Skating Club Mottense) nei Gruppi Jeunesse del Division (Portogruaro ma a grande concentrazione trevigiana) nei Piccoli Gruppi.

A vedere le gare e ad onorare la rassegna tricolore, Sabatino Aracu, presidente della Federazione italiana e mondiale. «Voglio dedicare questo campionato allo scomparso Gabriele Quirini, ci manca

tanto ma io lo sento qui con noi – ha commentato Aracu - voglio ringraziare, in particolare, la società Skating Club Don Bosco Mareno e Cimadolmo per l’organizzazione di questa manifestazione, che ci permette di dimostrare, una volta di più, che la nostra è una grande federazione».

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik