Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cesconetto ne ha corse cinque, La Manna una da scalzo

VITTORIO VENETO. «Domani sto sul divano: l’ho già scritto sull’agenda». Daniele Cesconetto (in foto), dopo aver percorso cinque volte in cinque giorni il tracciato di Eroica 15-18 Marathon (per...

VITTORIO VENETO. «Domani sto sul divano: l’ho già scritto sull’agenda». Daniele Cesconetto (in foto), dopo aver percorso cinque volte in cinque giorni il tracciato di Eroica 15-18 Marathon (per raccogliere fondi per l’Anffas e La San Vincenzo), ha deciso di riposarsi un po’. «Oggi è stata la più bella, perché in compagnia è più divertente». Per la cronaca Cesconetto, che nei giorni precedenti aveva corso tra le 3h50’ e le 4 ore, ieri ha chiuso in 3h27’26”. Al traguardo contentissimo in 4h52’ ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VITTORIO VENETO. «Domani sto sul divano: l’ho già scritto sull’agenda». Daniele Cesconetto (in foto), dopo aver percorso cinque volte in cinque giorni il tracciato di Eroica 15-18 Marathon (per raccogliere fondi per l’Anffas e La San Vincenzo), ha deciso di riposarsi un po’. «Oggi è stata la più bella, perché in compagnia è più divertente». Per la cronaca Cesconetto, che nei giorni precedenti aveva corso tra le 3h50’ e le 4 ore, ieri ha chiuso in 3h27’26”. Al traguardo contentissimo in 4h52’36” anche Ercole La Manna, il maratoneta scalzo, affaticato più da alcuni tratti di asfalto ruvido che da porfido, ciottolato o sterrato. Eroica 15-18 è stata una vera maratona anche per La Tenda Tv, la televisione vittoriese, che ha mandato in onda una diretta ininterrotta di sei ore, dalle 8.30 alle 14.30, con quattro video operatori e immagini da tutto il percorso. Oltre che sul digitale terrestre visibile a Vittorio Veneto, la diretta curata dal giovane staff coordinato da Federico Campodall’Orto è andata in onda in streaming sul sito della tivù e su Facebook, dove ha accumulato 16.500 contatti e messaggi anche da Messico, Australia, Germania. Emozionante, visto il clima dell’evento, la partecipazione della fanfara dei bersaglieri, che dopo l’inno di Mameli per l’alzabandiera, ha preceduto anche fisicamente le partenze delle tre corse con la propria musica. L’assenza dell’annunciata e temuta pioggia ha reso possibile anche lo svolgimento della Coop City Run, su un percorso di 8km attorno alla città, cui hanno partecipato 650 persone. (a.t.)