Quotidiani locali

Imoco, nei playoff è vietato sbagliare

Volley A/1. Esordio al Palaverde (ore 17) contro Modena. Santarelli: «Difendono tanto, noi dovremo avere pazienza»

CONEGLIANO. Si riparte da 25. Tante con quella di oggi sono le gare tra Conegliano e Modena; è il quarto di finale con maggiore tradizione quello che andrà in scena alle 17 (arbitri Rolla e Santi) al Palaverde. Il bilancio degli ultimi 6 anni è in perfetto equilibrio, così come i risultati della regular season: entrambe le squadre hanno vinto in trasferta al tie-break. Pesanti le assenze sia tra le gialloblu sia tra le bianconere: lungo la stagione gli infortuni hanno colpito Easy, De Kruijf, Calloni e Bosetti. «Certamente noi e Modena - ricorda Daniele Santarelli - siamo le squadre che più hanno subito al capitolo infortuni perdendo elementi fondamentali: per loro Bosetti era importante per equilibrare la ricezione, per noi Robin in attacco e a muro, ma devo dire che tutte e due le squadre hanno un roster profondo e si presenteranno pronte a giocare grandi partite».

L’anno scorso Modena in semifinale di fatto strappò lo scudetto dalla maglia dell’Imoco andando a giocarselo contro Novara. Il finale di regular season è stato carente di risultati per tutte e due le formazioni. «Conosciamo il loro gioco - prosegue il coach - difendono tanto e hanno giocatrici fortissime come Barun che lo scorso anno è stata la protagonista dello scudetto di Novara. Dovremo essere brave a fronteggiare il loro gioco ed avere la pazienza e la scaltrezza di far valere i nostri punti di forza».

Alla trentottesima gara ufficiale sarà difficile aspettarsi novità sostanziali. «A questo punto della stagione effettivamente c'è poco da inventare, ci siamo preparati molto bene e sono contento di questa settimana di allenamenti. La condizione è buona e più che pensare a qualche novità ci concentriamo sul perfezionare il nostro sistema di gioco e puntiamo su cose semplici, ma fatte bene». La serie dei quarti di finale è l’unica dei playoff di quest’anno che si gioca su 3 gare. L’anno scorso sia Conegliano che Modena persero gara 1 rispettivamente a Firenze e in casa contro Bergamo. Soprattutto per l’Imoco la vittoria oggi conta molto, anche come viatico della gara di Champions fra tre giorni. «Sono d’accordo – conferma Santarelli - per il morale e la convinzione sarà importantissima. Chi vince potrà affrontare gara2 a Modena con il vento in poppa, noi perché abbiamo bisogno di una vittoria per lasciare alle spalle il momento difficile e trovare energie mentali, loro per rilanciarsi. Ma in ogni caso penso che non sarà decisiva per il passaggio in semifinale. Di certo noi avremo dalla nostra l'appoggio del pubblico, contiamo molto sull'effetto-Palaverde per mettere

il primo mattone in chiave passaggio del turno».

Le altre. Ieri Igor Novara - Il Bisonte Firenze 3-1 (25-20, 25-15, 24-26, 25-16), Unet E-Work Busto Arsizio - Saugella Monza 1-3 (25-19, 19-25, 23-25, 23-25), oggi alle 17 Savino del Bene Scandicci - MyCicero Pesaro.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik