Quotidiani locali

l’evento 

La 18ª edizione del Capodanno salendo in cima a Pianezze

VALDOBBIADENE. Cominciò con il nuovo millennio: «porta buono» si disse allora, siamo alla 18ª edizione. Hanno promesso di esserci Paolo Biasuzzi e la moglie Graziella, reduci dalla notte del Giro del...

VALDOBBIADENE. Cominciò con il nuovo millennio: «porta buono» si disse allora, siamo alla 18ª edizione. Hanno promesso di esserci Paolo Biasuzzi e la moglie Graziella, reduci dalla notte del Giro del lago di Garda (una randoneé di 200 km), sopravissuti della prima edizione. Aspetteranno che arrivino anche Italo Piovesan e Gilberto Gasparini, altri due partecipanti alla prima edizione. È l’ormai classica salita di Capodanno a Pianezze. Il presidente della S.C. San Lazzaro Goppion Caffè, Raffaello Longo, non mancherà all’appuntamento e sarà alla guida del furgone di assistenza. Ci sarà l’intramontabile Giorgio Fanti accompagnato da Sandro Vian (alla guida) ad ascoltare tutte le storie di ciclismo eroico che solo Giorgio sa raccontare. Appuntamento quindi per domani in piazza a Bigolino per la partenza alle 9.30 da dove scatterà la prima arrampicata dell’anno. L’arrivo in cima è previsto intorno alle 11, seguirà il brindisi di rito, la deposizione dei fiori al monumento a Silvano Schiavon e il
rientro a Bigolino. La manifestazione, come ogni anno, è libera, non agonistica ed aperta a tutti i ciclisti che desiderano cimentarsi in questa prova esclusiva. I partecipanti dovranno rispettare il codice della strada e fare riferimento al “fair play” del vero cicloturista trevigiano.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik