Quotidiani locali

Tridente da Promozione il Portomansuè sogna

Calcio. La formazione di mister Stefano Lombardi ha il miglior attacco del girone Perfetta l’intesa tra Gnago, Bounafaa e Sakajeva. L’obiettivo è l’Eccellenza 

MANSUÈ. Forse il terzo posto in classifica, al Portomansuè, sta un po’ stretto. A inizio campionato nessuno aveva fatto mistero degli obiettivi. Il tridente d’attacco composto da Gnago, Bounafaa e Sakajeva, che oggi ha segnato più di tutti nel girone di Promozione, lasciava pochi dubbi: l’obiettivo era portarsi di nuovo in Eccellenza dopo una sola stagione di purgatorio. Nulla è ancora perduto: quando mancano 17 partite al termine della stagione, il ritardo che la squadra di Mansuè e Portobuffolè patisce da Opitergina e Fontanelle è di appena due lunghezze. Se riusciranno a non perdere punti nelle prossime due partite contro Vedelago e Villorba, la prima partita del girone di ritorno offrirà l’opportunità ai ragazzi di mister Stefano Lombardi di superare l’Opitergina grazie allo scontro diretto che dovranno sostenere fra le mura amiche. La classifica potrebbe essere stata migliore senza le sconfitte patite contro Fontanelle e Conegliano. «In un campionato ci sono anche le salite», commenta mister Lombardi. «Più che altro mi interessa l’ottima reazione di tutti i miei ragazzi, che dopo gli errori non si sono mai persi d’animo».

E infatti domenica scorsa hanno travolto il Caorle 5-2, e grazie ai 5 gol messi a segno il loro è diventato il miglior attacco con 28 reti messe a segno in 13 partite. «E senza 3 dei 4 gol presi contro il Fontanelle per la brutta giornata del nostro portiere e i molti rigori che ci hanno fischiato contro, avremmo anche la miglior difesa», dice il tecnico. Lombardi non nasconde che l’avvio della stagione è stato un po’ difficile, complice anche l’esigenza di creare l’affiatamento giusto fra molti ragazzi che si vedevano per la prima volta. «La squadra sta facendo propria la mia mentalità: la prima cosa da fare in campo è divertirsi e provare piacere nel far fatica». Il resto segue a cascata: giocate, vittorie, soddisfazioni. Il gruppo si è formato pian piano e ora lavora a pieno regime- «La giusta mentalità e la fiducia ci hanno permesso domenica di sfruttare al massimo tutte le occasioni che abbiamo avuto», spiega Lombardi.

Ma non chiedete al tecnico di fissare un obiettivo minimo per la stagione, «sarebbe irrispettoso nei confronti dei miei ragazzi. Si stanno allenando
al meglio e fanno bene tutte le domeniche. Ma certo serve che tutti abbiano una grande ambizione». Un giro di parole per dire che il tecnico non vede impossibile la vittoria del girone. Avversari avvisati, se ce ne fosse bisogno: il Portomansuè non si scanserà per tutto l’oro del mondo.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista