Quotidiani locali

Sleddog, slitte e cani su terra: Falzè diventa l'Alaska

Sleddog, ai mondiali di Sernaglia 131 atleti da 17 nazioni. E’ uno spettacolo, questo Sleddog su terra, capace di ricreare per un weekend nella frazione di Falzè di Piave l’ambientazione delle distese artiche dell’Alaska

FALZÈ DI PIAVE. Ridurla a semplice forma di preparazione all’attività invernale, o ad allenamento in assenza di neve risulta decisamente riduttivo. E’ uno spettacolo, questo Sleddog su terra, capace di ricreare per un weekend nella frazione di Falzè di Piave l’ambientazione delle distese artiche dell’Alaska.

Se non altro con il pensiero, ma soprattutto con la presenza di 131 concorrenti da mezzo mondo (7 nazioni) e giunti a Sernaglia per il World Dryland Sleddog Championship, il campionato del mondo tornato nel Quartier del Piave per la seconda volta dopo l’edizionel 2013 (oltre al campionato europeo 2010, ndr).



La rassegna iridata, organizzata dall’associazione italiana Sleddog Antartica e sviluppatasi su un tracciato di circa 5 chilometri sul greto del Piave, ha visto sfidarsi nella due giorni di gara equipaggi con carrelli trainati da team fino a 8 cani, ma anche competizioni di monopattino a uno o due cani, in bicicletta e di corsa. Grande la soddisfazione della presidente di Antartica, Olivia Piacentini, prima responsabile dell'organizzazione, e degli organizzatori locali guidati dal campione Loris Bottega (responsabile trail) con il patrocinio del comune di Sernaglia, della Provincia di Treviso e della Regione.

«Siamo più che soddisfatti», ha dichiarato lGesus Bartolini assessore del comune di Sernaglia, «è stato un bel mondiale, con un'ampia partecipazione di pubblico, e anche il meteo ci ha dato una mano. Rispetto al 2013 ho visto un maggiore coinvolgimento della popolazione, e ho sentito soddisfatti anche organizzatori e concorrent»"

«Ci piacerebbe molto che questo sport fosse sempre più conosciuto», ha aggiunto il sindaco Sonia Fregolent, che sul palco ha donato ai vincitori il recente libro "Prati incantati" sui Palù, realizzato in collaborazione con il FotoClub Sernaglia grazie al contributo della Regione, e il volume della Pro Loco sulla storia di Sernaglia della Battaglia, «questo ci permetterebbe di fare conoscere ancora di più al mondo il nostro territorio. Se poi il campionato diventasse una manifestazione di durata maggiore rispetto all'attuale si potrebbero aprire ulteriori opportunità per il turismo nel nostro xomune e in quelli limitrofi. Ringrazio chi ha contributo a rendere bellissime queste giornate, siamo molto onorati di avervi avuti con noi»

Nelle 17 diverse categorie di gara il successo è stato centrato da Algirdas Teiserskis (Lituania), Noah Verdy (Francia), Elodie Castex (Francia), Laurent Berge (Francia), Irene Ax (Svezia), John Carter (Scozia), Donatella Lo Sasso (Italia), Waldemar Stawowczyk (Polonia), Damien Langlois (Francia), Roderick Maqua (Belgio), Axel Reichert (Germania), Elena Shepeleva (Russia), Axel Reichert (Germania), Olga Alvarez Rubio (Spagna), Salvatore Fogliano (Italia) ed Emmanuel Henry (Francia).

Nella classifica per nazioni si è imposta la Francia; sul podio anche Polonia (seconda) e Germania (terza).


 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik