Quotidiani locali

L’Imoco non lascia scampo domina e schiaccia Monza

Volley A1. Le pantere non sbagliano nulla e per una notte sono in testa da sole La Saugella prova lo sgambetto all’inizio dei set, ma Conegliano ha più qualità

VILLORBA. Al Palaverde arriva Monza, squadra ostica, che ha fatto il diavolo a quattro con tutti. Ma con l’Imoco proprio non ci riesce. Le pantere gialloblù dominano il match.

Amarcord e fiori per Ortolani ed Hancock, e la parola passa al campo. Pronti via e Monza prova a mettere il naso avanti con Ortolani. La risposta di Conegliano, arriva con un muro di Hill che lavora bene. Si gioca punto a punto, ora avanti Conegliano e ora Monza, un punto per uno. Fino a quando Monza, prova a rompere gli equilibri e con un attacco di Ortolani si porta a +2 (8-10). Nicoletti, prova a ricucire lo strappo: 10-11, poi Hill, con una giocata da posto 4, trova la parità a 11. Loda trova il primo ace della partita sulla vassoiata di Bricio: 12-13. Nicoletti, errore in attacco e coach Santarelli ferma tutti: 13-15. Si torna in campo e Conegliano cambia marcia, infilando un parziale di 4-0 (17-15). Bricio gioca a nascondino con le mani del muro brianzolo e fa 20-17. Il muro di Conegliano fa male a Monza: 24-17. Monza annulla la prima palla set, alla seconda occasione, Bricio, a modo suo chiude il conto.

Secondo set: pronti via e Pantere avanti 3-1. Loda, da posto 4, trova il muro di Conegliano: la palla trova la linea bianca. Sul 5-1 per Conegliano, Pedullà, chiama time out. Conegliano se ne va fino a 9-2, poi un fallo nel campo gialloblù, porta il terzo punto brianzolo. Hill trova il decimo punto con una fiondata sui due metri e mezzo. Difese a confronto nell’azione che ha portato a Conegliano il punto del 13-6, con difese acrobatiche e murate al limite. Danesi, spinge Conegliano a due terzi del set. Conegliano va fino a 19-11, poi Monza ne mette un paio, De Krujif e Bricio rimettono le cose al loro posto. Se per il punto del 24-13 serve un video check per stabilire il tocco del muro, per il punto del 25, che manda Conegliano avanti 2-0, ci vogliono un numero di alta scuola di Wolosz e una fiondata di De Kruijf per il 25-13 finale.

Il terzo set comincia come il primo, sul filo della parità, con Monza che prova a scappare e sul 4-7, Santarelli ferma tutti. Monza va sul +5 (6-11), Conegliano prova a ricucire, arriva a -1 (10-11). Con Nicoletti, l’Imoco trova la parità a quota 12, poi Bricio in battuta porta avanti le gialloblù, e Monza risponde a tono. Conegliano prova ad andarsene (17-15), Monza resta li attaccata agli scarichi. Papafotiou, manda Conegliano a +2 (20-18).
Il muro di Conegliano risponde presente per il 22-19 e anche nel punto successivo, quando Danesi mette a filo riga, prima di andarsi a prendere il punto 24.Chiude una perla di Nicoletti, che per una notte lancia l’Imoco sola in testa alla classifica, aspettando le partite del pomeriggio.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista