Quotidiani locali

Faiva per la prima linea falcidiata dagli infortuni

Rugby Pro14. Makelara e Gega in infermeria, il Benetton ingaggia il tallonatore  23 anni, “Hame” arriva dai Waikato. Con gli All Blacks ha giocato i Mondiali junior 

TREVISO. Il Benetton continua a rafforzarsi in prima linea e, in particolare, nel ruolo di tallonatore, falcidiato dagli infortuni di Makelara e Gega, oltre alla chiamata di Bigi in nazionale. Gli impegni sono pressanti, c'è bisogno di tutti ed allora il nome nuovo è quello di Epalahame “Hame” Faiva, proveniente dai Waikato. Faiva è nato a Auckland (Nuova Zelanda) il 9 maggio 1994, ma è in possesso anche di passaporto tongano, pesa 108 kg ed è alto 183 cm. Hame si è avvicinato al mondo della palla ovale durante il college, quando è entrato nella squadra dell’Eden Rugby Club. Sempre nel periodo studentesco è stato selezionato nella rappresentativa delle Contee Manukau, quelle del sud Auckland. Da qui il suo passaggio all’accademia dei Waikato, club che partecipa alla Mitre 10 Cup, ovvero la massima competizione delle province rugbistiche neozelandesi. Ed è proprio con la maglia dei Mooloos che ha conosciuto Whetu Douglas, un altro dei nuovi arrivati quest’anno a Treviso. . Faiva ha fatto il suo esordio con la maglia dei Waikato nel luglio del 2013 a soli 19 anni, da allora ha collezionato 36 presenze diventando di fatto la prima scelta per vestire la maglia numero 2. Inoltre le buone performance mostrate con il club che ha sede ad Hamilton, gli sono valse la convocazione dei Blues per partecipare al Super Rugby 2017. Infine Hame conta anche 8 presenze e 4 mete con gli All Blacks Under 20 con i quali, nel 2013 e nel 2014, ha preso parte agli IRB Junior World Championships piazzandosi rispettivamente in quarta e terza posizione. Da parte sua Faiva si dichiara entusiasta di essere entrato a far parte del gruppo dei Leoni. «Quando mi hanno detto che il Benetton Rugby era interessato a me, emozionato ho subito sentito il mio caro amico Whetu Douglas per comunicargli che l’avrei raggiunto a Treviso. Sono grato al club per l’opportunità datami e non vedo l’ora di arrivare per mettermi a disposizione degli allenatori e dimostrare il mio valore. La squadra ha avuto un grande inizio, ci sono diversi giocatori neozelandesi per cui non credo avrò difficoltà nell’inserimento».

Il direttore sportivo Antonio Pavanello puntualizza le motivazioni della scelta «Come avevamo anticipato lo scorso mese, siamo tornati sul mercato per andare ad infoltire il reparto dei tallonatori», spiega, «che al momento è stato falcidiato da due importanti infortuni capitati a Gega e Makelara ai quali si aggiunge l’indisponibilità di Luca Bigi impegnato con la Nazionale. Dopo la conferma di Baravalle, che ha superato il periodo di prova al quale è stato sottoposto, andremo ad inserire un giocatore giovane molto interessante che ha disputato un’ottima Mitre 10 con Waikato. Hame è un atleta molto mobile dalle buone doti fisiche e tecniche, sabato arriverà in Italia e siamo sicuri che si adatterà subito al rugby europeo».

Pro 14. Per il Benetton il Guinness Pro 14 riprenderà venerdì 24 novembre a Belfast contro l'Ulster
secondo in classifica: si giocherà al Kingspan Stadium. La gara a Monigo, disputatasi il 9 settembre, finì 21-14 per gli irlandesi. Ed i precedenti sono a dir poco sconfortanti per Treviso. su 15 gare 13 successi dell'Ulster, un pari ed una sola vittoria del Benetton. 232 a 126 i punti.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista