Quotidiani locali

Il Prealpi, festa del rallismo veneto

Presentato il Master Show di dicembre: al volante Latvala, Hirvonen e Loeb

SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA. Cambierà molto, ma la sostanza sarà sempre la stessa: la 19esima edizione del Prealpi Master Show (16-17 dicembre) sarà la grande festa di tutto il rallismo veneto, condito dalla presenza di alcuni fra i più grandi nomi del panorama internazionale come quello di Jari-Matti Latvala (pilota ufficiale Toyota) o di Mikko Hirvonen, l’acerrimo rivale di Sebastien Loeb. La presentazione ufficiale della gara si è svolta venerdì sera alla presenza di oltre 300 persone fra piloti, appassionati e uomini del Motoring, il club che organizza la gara e custodisce la sacra fiamma della passione rallistica. La gara quest’anno avrà il patrocinio della Regione. Il contributo arrivato da Venezia testimonia come la Marca sia una terra importante per il motorsport.

Durante la serata, il patron del Prealpi ha telefonato a Mikko Hirvonen, che ha parlato del Trofeo Storico per Nazioni («sarà dura battere Jari-Matti Latvala» ha detto il campione finlandese) e ha ricordato come abbia disputato la sua prima gara internazionale nella Marca, al Rally delle Prealpi Trevigiane. Un’altra telefonata di spessore Favero l’ha riservata ad Alessandro Bettega, figlio dell’indimenticabile Attilio che morì nel 1985 durante il Tour de Corse al volante della Lancia Rally 037. Alessandro sarà a Sernaglia con una Ford Fiesta R5 e cercherà di portare a casa il trofeo dedicato al padre: «È un piacere il fatto che papà venga ancora ricordato dagli appassionati. Non ho quasi conosciuto papà, ma è come se lo conoscessi correndo con voi (Alessandro aveva solo 4 anni quando Attilio morì, ndr)» ha detto Bettega. Quando ci si è avvicinati alla sostanza della gara, è saltata fuori una statistica che da sola rende l’idea dell’attesa che c’è attorno all’evento. Acisport ha autorizzato l’iscrizione di 150 equipaggi. Sulla scrivania di Gabriele Favero sono già arrivate 150 preiscrizioni, quando le iscrizioni vere e proprie si apriranno solo mercoledì: «Mi chiedo se ha senso aprirle» ha scherzato il patron della gara.

E bellissime sono state le parole pronunciate dai rappresentanti delle amministrazioni comunali di Sernaglia e Farra di Soligo. Gli appassionati si dimentichino quegli amministratori arcigni che fanno fatica a concedere i permessi per le gare. «Sernaglia deve solo facilitare il lavoro dell’organizzazione» ha detto il consigliere rallista Fabrizio Pillonetto. «Quando una manifestazione porta
a Farra migliaia di persone, a noi non può che fare un piacere enorme» ha aggiunto l’assessore Valter Ballancin. Ed è stata proprio questa la fortuna del Prealpi Master Show: saper unire passione e territorio. Connubio vincente che non verrà mai meno.

Niccolò Budoia

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon