Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Marca veste ancora gli arbitri Aia Sono della Diadora le divise ufficiali

CAERANO. Diadora ha presentato, nel corso della tradizionale conferenza stampa di inizio stagione, le nuove divise da gara 2017/18 che l’Associazione Italiana Arbitri indosserà in tutte le partite,...

CAERANO. Diadora ha presentato, nel corso della tradizionale conferenza stampa di inizio stagione, le nuove divise da gara 2017/18 che l’Associazione Italiana Arbitri indosserà in tutte le partite, dai grandi stadi di Serie A sino ai campi di periferia. La nuova divisa, pur mantenendo un'identità classica, offre alcune variazioni stilistiche, a cominciare dalla banda sul petto che lascia spazio ed enfasi allo scudetto tricolore. Alle ormai consolidate e principali varianti colore, nera e gia ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAERANO. Diadora ha presentato, nel corso della tradizionale conferenza stampa di inizio stagione, le nuove divise da gara 2017/18 che l’Associazione Italiana Arbitri indosserà in tutte le partite, dai grandi stadi di Serie A sino ai campi di periferia. La nuova divisa, pur mantenendo un'identità classica, offre alcune variazioni stilistiche, a cominciare dalla banda sul petto che lascia spazio ed enfasi allo scudetto tricolore. Alle ormai consolidate e principali varianti colore, nera e gialla, che oramai sono diventate un must della collaborazioni Diadora/AIA, si affianca una terza, nuovissima versione, nel colore “caprifoglio” che garantirà in campo una valida opzione cromatica nell'abbinamento con le varie combinazioni colore delle divise dei calciatori. Grazie a una vestibilità slim, studiata per agevolare i movimenti sul campo, e all'utilizzo di tessuti traspiranti, che facilitano la naturale evaporazione del sudore verso l'esterno, la nuova divisa gara risulta moderna e confortevole. Tre fischietti stilizzati ne completano il lay-out frontale celebrando le altrettante finali mondiali dirette da arbitri italiani (Gonnella nel 1978, Collina nel 2002 e Rizzoli nel 2014) e decretando ulteriormente il livello d'élite dell'Associazione. Le nuove divise gara, che saranno fornite agli oltre 35.000 arbitri ufficiali dell'Aia includeranno, per direttori di gara ed assistenti di Can A, Can B e Can Pro, anche la dotazione di un versione speciale “Made in Italy” di calzatura da calcio del modello “Brasil”, icona delle collezioni Diadora, prodotta all'interno dell'azienda di Caerano San Marco, centro nevralgico del distretto calzaturiero di Montebelluna.