Quotidiani locali

Treviso d’assalto Arriva un bomber

Calcio. Giocherà in Promozione, ma potrebbe ben figurare anche nelle categorie superiori. Pala: «Obiettivo la Serie C»

TREVISO. Una squadra che in Eccellenza partirebbe fra le due-tre favorite è costretta a farsi un anno in Promozione: chiaro, nel calcio di scontato non c’è nulla, ma questo Treviso per i nomi che ha e che avrà a certi livelli sembra davvero sprecato. La gestione Visentin non sta badando a spese per creare una rosa capace di porre le basi per un ciclo pluriennale: beato mister Alessio Pala, si trova in mano una vera macchina da guerra che dal 24 luglio inizierà ad assemblare. «Il programma steso con il presidente e Silvano Blanditi è di essere competitivi anche nella categoria superiore, ammesso che esista una speranza di riammissione» risponde l’allenatore biancoceleste«e comunque, anche partendo dalla Promozione, non essere costretti fra un anno a fare troppi cambiamenti».

Il rischio è dare per scontato che vincerete il campionato.

«Il campo è sempre il giudice supremo: il nostro obiettivo tuttavia è costruire uno zoccolo duro di giocatori da portare avanti per le prossime quattro-cinque stagioni, quando contiamo di trovarci in Serie C. Mi piace il 4-3-1-2 ma so adattarmi al materiale che ho. Lavoreremo come se fossimo già in categorie superiori e per essere pronti nel prossimo futuro, con entusiasmo ma anche con realismo».

È vero che tra poco arriva un super attaccante?

«Posso dire che siamo in ballo con qualche profilo, ma certo non spetta a me fare nomi. In questo momento in difesa siamo a posto, ci mancano una prima punta ma anche un centrocampista, e qui avevamo tentato di prendere Michele Magrin, figlio di Marino, anche perché è un giocatore che ho allenato, ma lui è stato chiaro dall’inizio nel volere la serie D ed è andato al Varese».

Ritiro a Tarvisio: volete già apparire dei professionisti.

«Ma sempre con umiltà e con i piedi per terra. La prima settimana la faremo a Vascon, poi andremo al fresco in montagna non appena se ne va la Spal».

Avete in mente anche qualche amichevole di lusso?

«Al momento è in programma un triangolare il 19 agosto contro la Primavera del Cittadella ed una di Eccellenza, poi naturalmente ce ne saranno altre con squadre di Lega Pro, anche perché vogliamo arrivare pronti alla Coppa Veneto, competizione alla quale teniamo parecchio».

Giocherete al Tenni ma non si sa ancora se in affitto o no.

«Il presidente vorrebbe arrivare ad avere la gestione totale e portare sede, segreteria e tutto il resto dentro lo stadio, ristrutturando il manto erboso con altre migliorie. Per me alla fine ce la faremo, almeno questo è il mio auspicio: sono aspetti burocratici
che non dipendono da me».

Pensate in grande anche negli abbonamenti: ne volete 500.

«Visentin è persona facoltosa ma non certo stupida, vuole recuperare il più possibile i tifosi, farà delle agevolazioni. E vogliamo riavvicinarci anche ai club storici».

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista