Quotidiani locali

Granfondo Pinarello show Un esercito di 3.700 ciclisti

Oggi la passerella da Treviso con le novità del Cansiglio e Ca’ del Poggio Sul Muro del Ciclismo la gara a cronometro per il miglior tempo in salita

TREVISO. L’esercito sui pedali segna quota 3.700. Tanti sono i ciclisti al via della Granfondo Pinarelo numero 21, quella delle novità. Nuovo è il doppio percorso della granfondo e della mediofondo, quest’ultima di soli 95,7 chilometri con la sola impennata del Muro di Ca’ del Poggio dove la famiglia Stocco aspetta il fiume colorato del serpentone dei ciclisti. Qui la novità del tempo cronometrato di ogni pedalatore lungo gli 850 metri di salita: verranno premiati il primo, il centesimo, il millesimo. Spazio per tutti. Il tracciato lungo affronta per la prima volta la rampa del Cansiglio dal versante del Gaiardin, quindi il San Lorenzo, Ca’ del Poggio e Castello di Collalto prima del tuffo verso la pianura lungo la Pontebbana.

A trascinare la conduzione familiare di uno sport che accomuna fratelli, proprio come i Pinarello, la giornata odierna vedrà ai nastri di partenza Fausto Pinarello, amministratore delegato della Cicli Pinarello srl. Tra i big dello sport al via Manfred, Manuela e Michael Moelgg, sciatori alpini di altissimo livello. Sempre proveniente dallo sport su neve, assieme ai fratelli Moelgg, Treviso potrà avere l’onore di ospitare anche Christian Zorzi, lo sprinter che ai XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 nella volata finale si è fermato a raccogliere la bandiera italiana da un tifoso prima di tagliare il traguardo, visto il vantaggio accumulato sugli avversari. Presente anche Antonio Rossi, campione olimpico e mondiale nel kayak. Assieme a lui anche: Jury Chechi, il “signore degli anelli” che con i colleghi sportivi presenti contribuirà a fare di domenica una giornata emozionante, per gli appassionati sportivi. In sella Evgenij Berzin, ex ciclista su strada e pistard russo, campione del mondo su pista nell'inseguimento a squadre. In bici anche i giornalisti Guido Meda, Dario Cioni, Stefano Santini, Davide Camicioli, Giovanni Bruno e Francesco Pierantozzi. Immancabile anche la parte istituzionale della città. La Granfondo Pinarello, infatti, raduna in città sportivi provenienti da diverse città e zone, favorendo non solamente una giornata di sport ma promuovendo anche la stessa realtà locale, previlegiandone il turismo. Il sindaco Giovanni Manildo, l’assessore del comune di Treviso Ofelio Michielan e l’assessore regionale Federico
Caner saranno dunque in prima fila per promuovere e celebrare quella che, per Treviso, sarà una giornata memorabile.

Ventunesima Granfondo Pinarello: ore 7.45 partenza da piazza del Grano.

La Pina dei Gourmet: ore 9.45 partenza da piazza del Grano. (s.b.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie