Quotidiani locali

Calciotto, Treviso è campione d’Italia 

La squadra di Casagrande batte Sportlandia al termine della sfida ai rigori

TREVISO. Trasferta quantomai soddisfacente, in terra marchigiana, per la rappresentativa del Calciotto Treviso. La compagine di mister Michele Casagrande, accompagnata dal factotum del calcio a 8 trevigiano nonchè referente tecnico della nazionale Csen, Massimiliano Cattarin, ha infatti agguantato all'ultimo respiro la massima posta in palio, vincendo la finalissima contro la formazione Sportlandia.

Una vittoria arrivata solo ai calci di rigore con il risultato di 8 a 7 a favore dei trevigiani, diventati così - per la prima volta - campioni nazionali. Nei tempi regolamentari, dopo una partita tiratissima, era finita 2 a 2 con i trevigiani due volte in svantaggio e bravi prima a pareggiare con la punizione di Vanzetto e poi, dopo il secondo goal subito, con la bomba da fuori di Pignata ad eguagliare definitivamente i conti. Poi, ai rigori, non sono bastati i primi cinque tiri per decretare il vincitore e si sono dimostrate quantomai fondamentali le parate di Marco Brianese (3 i tiri totali a cui ha detto "no").

«Il nostro è un gruppo fantastico diretto in modo esemplare da mister Casagrande» spiega Massimiliano Cattarin «diventare campioni d'Italia è una soddisfazione enorme che va a premiare anni di lavoro con un grande grazie a sponsor, collaboratori, tifosi e amici. Ora si torna a Morgano per fare spazio in bacheca e per far crescere sempre di più il Calciotto

a Treviso». Da segnalare che alle finali nazionali, giocate tra Grottammare e San Benedetto del Tronto, la rappresentativa trevigiana ha visto andare a Denis Vanzetto il titolo di capocannoniere con 9 reti e a Filippo Pignata il trofeo Fair Play intitolato a Lorenso Manuali
 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics