Quotidiani locali

Montello dieci e lode, il Valdo si stacca

Seconda categoria. La vicecapolista fa pari con il Vidor nel derby del Prosecco

TREVISO. Quinta di ritorno anche nel campionato di Seconda categoria. Ecco la situazione nei gironi delle trevigiane, dove quattro partite sono state rinviate per il campo impraticabile: Boccadistrada-Altivolese Maser, Condor-Resana, Fontane-S. Domenico Savio e Massanzago-Rio.

GIRONE G. L'Eagles Pedemontana cede 0-1 con il S. Croce, scivolando in zona playout: l'ultima affermazione a Crespano risale allo scorso 6 novembre.

GIRONE P. Con quella di ieri sono 10 vittorie su 10 partite in casa: la battistrada Prodeco Montello rimane a punteggio pieno nei match disputati a Volpago, ma l'1-0 sull'Uniongaia è arrivato in pieno recupero. I gialloverdi di Gaiarine e Francenigo rinviano per l'ennesima volta l'appuntamento con il primo pareggio stagionale, accusando la tredicesima sconfitta, di cui 11 di misura e ben 8 con il risultato di 0-1. Diciannovesimo risultato utile consecutivo per la vicecapolista Valdosport: lo 0-0 nel derby del Prosecco contro il Vidor (che non pareggiava da tre mesi) costa l'allontanamento dalla vetta, ora a 4 lunghezze. Buon momento per l'Asolo: il 2-0 sul fanalino Parè (al tappeto da 4 gare) fa salire a 7 punti il bottino delle ultime tre partite. Terza sconfitta di fila per l'Orsago: i biancazzurri accusano 7 punti in meno rispetto all'andata complice l'1-2 con il Refrontolo, rimessosi in moto dopo due ko. Il Basalghelle resuscita dopo 7 passi falsi in virtù del 3-3 con il Giavera, il cui ultimo pareggio risaliva al 25/9: per i montelliani è il secondo risultato utile di fila (eguagliata la mini-striscia positiva dello scorso settembre), nonché la prima trasferta con più di due gol all'attivo. Il S. Vendemiano, scricchiolato in difesa nelle ultime 4 sfide, alza bandiera bianca dopo 14 risultati utili di fila: merito del Cordignano, che brinda al terzo acuto consecutivo (tutti per 2-0) ed è imbattuto da 11 giornate. Il derby bellunese S. Vittore-Lentiai si chiude sul 3-1.

GIRONE Q. Il Cimapiave (miglior difesa) passa 3-1 a Breda confermandosi in ottima forma: 10 punti su 12 disponibili da 4 giornate a questa parte, nelle quali l'Ardita ha invece racimolato solo due punti. Era da tre mesi che i rossoverdi non capitolavano a Breda, dove non avevano mai incassato più di due reti in un singolo match. L'Olmi Callalta torna ad imporsi dopo due turni grazie al 4-1 sulla cenerentola Cipriano Catron, che ha comunque due punti in più rispetto all'andata. I sambiagesi avevano calato un poker anche 4 mesi fa a Fossalunga (4-4). Fossalunga protagonista di un altro risultato pirotecnico in via Lazzati: il 3-3 con il Fratte allunga l'imbattibilità casalinga dei vedelaghesi che dura dallo scorso 16 ottobre, ma il record di pareggi (9) non consente il decollo verso i playoff. Sedici punti su 18 a disposizione negli ultimi 6 impegni: è il bilancio del Bessica che ha vinto 2-1 in extremis la strapaesana loriese contro i cugini del Castion, giunti alla terza sconfitta consecutiva (tutte interne). Rossano-Monastier 0-3 a tavolino.

GIRONE R. Archiviato un mese di gennaio condito da un solo punto in tre partite, l'Itlas S. Giustina si riscatta battendo 3-1 la Sospirolese. Reduce da tre batoste macchiate da zero gol fatti e 10 al passivo, il Tarzo Revine registra il primo pareggio casalingo grazie

al 4-4 con il fanalino Sois. Il S. Michele Salsa non aveva mai realizzato più di due gol in trasferta: ieri però ha espugnato 4-2 il rettangolo del Coi de Pera. Sarmede-Farra d'Alpago termina 2-2: delle 23 reti subite dai rossoblù, 16 sono maturate tra le mura amiche, cioè il 70%. (a.z.)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare