Menu

Una tre-giorni nel nome della mountain bike

Ecco il programma dei mondiali di Mtb che saranno accompagnati da una serie di manifestazioni collaterali per grandi e bambini

TREVISO. Meno di due mesi al D-Day, allo spettacolo degli acrobati ruspanti del rampichino, al festival iridato della mountain bike marathon. Ma non ci sarà solo l'evento agonistico, su e giù per le terre rosse del Montello il 26 giugno prossimo, a
trasformare Montebelluna nella capitale mondiale delle «ruote grasse». Sarà una festa lunga tre giorni, tre giorni da vivere intensamente fra tifosi e atleti provenienti da 42 nazioni.

Kermesse e iniziative collaterali non mancheranno per coinvolgere curiosi e appassionati, smorzando l'attesa per le gare-monstre che domenica, ultimo giorno di un trittico memorabile, metteranno in palio le maglie arcobaleno. Si comincerà venerdì 24 e si proseguirà sabato 25: due giorni da gustare tutti d'un fiato, fra esibizioni acrobatiche e school bike, gimkane e sfilate. L'antipasto verrà servito venerdì sera con Rainbow Street Bike: show notturni di short track (gare a eliminazione tipo pista) e urban cross (stile americana), evoluzioni acrobatiche in bici (dalle 20 alle 24). Sabato sarà invece un lungo conto alla rovescia: si partirà alle 10 con la school bike, lezioni di mountain bike per bambini dai 3 ai 12 anni. Per una giornata consacrata ai più piccoli: spazio dalle 14.30 alla «Montellina», Trofeo Pinocchio sotto l'egida della Federciclo, competizione promozionale sul modello della gimkana e riservata alle categorie G1, G2, G3, G4, G5 e G6 (anni 2004-1999).  Bimbi in sella per la gioia di mamma e papà: speaker Capitan Ventosa da «Striscia la Notizia». Il tutto nel cuore di Montebelluna: 7 giri per i più grandicelli, 2 invece per le primissime leve. Ma la festa dei bambini non finirà qui: seguirà, alle 17.30, un divertente Nutella party, preludio alla cerimonia inaugurale del Mondiale. Ed ecco che torneranno protagonisti i bambini: ne saranno radunati 300 per comporre una «bandiera umana» con i colori dell'iride. La cerimonia scatterà alle 18.15 corredata dalla sfilata delle delegazioni presenti e in un tripudio di bandiere. La serata, dalle 21, sarà incentrata invece sul Bike Trial con musica dal vivo. Ultimi brividi notturni
in avvicinamento alla gara dell'anno.

Ma la tre-giorni della mtb sarà soprattutto Bikenergy: l'evento nell'evento, il polo fieristico, il cuore pulsante del Mondiale. L'Expo verrà allestito nelle centralissime piazza Negrelli, D'Annunzio e Petrarca. Aprirà venerdì 24 e rappresenterà il quartiere generale di Pedali di Marca, il team organizzatore che fa capo a Massimo Panighel. Si troveranno segreteria e sala stampa, ma anche il palatenda per gli spettacoli e l'area gastronomica. Si svolgeranno gimkane e si insegnerà la mtb ai bambini, si proporranno concorsi e concerti. L'anima del Mondiale. Che diventerà  evento, che andrà oltre l'aspetto prettamente agonistico. Intrecciando sport e cultura, storia e gastronomia. Un volano turistico, una vetrina per il territorio in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Ed
è nato così il circuito-brevetto «Sui Sentieri della Grande Guerra»: articolato in quattro prove, scatterà l' 8 maggio con la Grappissima a Borso del Grappa. Quindi, la Valleogra mtb race di Schio (29 maggio) e la Granfondo dei Cimbri a Gallio (12 giugno). Gran finale alla Granfondo del Montello.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro