Quotidiani locali

Contratto con FS, in due anni 78 treni nuovi in Veneto

Firmato il nuovo contratto di servizio da 4,4 miliardi fra Regione e Trenitalia

VENEZIA. La Regione Veneto e Trenitalia hanno firmato il nuovo contratto di servizio, che durerà 15 anni complessivi, e vale 4,4 miliardi di euro, con un miliardo di investimenti per rinnovare la flotta e per effettuare lavori infrastrutturali. «È una giornata storica, oggi firmiamo, come prima Regione d’Italia, il contratto di servizio. Da qui ai prossimi 2 anni avremo un parco macchine nuovo e arriveranno 78 treni nuovi», ha spiegato il presidente del Veneto, Luca Zaia.

La flotta, ha spiegato l’ad di Trenitalia Orazio Iacono, diventerà di «110 treni: 32 sono già arrivati e questi altri 78 arriveranno». Con questi investimenti, ha aggiunto, l’obiettivo è passare dagli attuali 150mila passeggeri «a ben oltre 200mila», effettuando «7-800 corse al giorno» con una flotta che avrà «un’età media a meno cinque anni».

«Daremo un servizio che sarà molto smart, con treni innovativi che avranno il WiFi e conosceranno il digitale, che avranno spazio per le biciclette e conterranno 800 persone, 1100 con quelli in piedi, e saranno dotate di telecamere

sicurezza», ha ripreso Zaia.

«Nel 2010 avevamo il casino dei treni. Abbiamo dato un bel colpo di reni con il revamping e l’acquisto di treni nuovi. Oggi noi abbiamo treni puntuali, oltre il 98% arriva entro 5 minuti. Il 13 febbraio presenteremo a Verona il primo pezzo di treno».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik