Menu

Abusi sessuali, insegnante interdetto

Ad accusare il docente un allievo di 15 anni, che ha raccontato di essere stato molestato durante le lezioni private. Docente all’Istituto Filippin e in vari istituti privati e associazioni musicali, il prof si è detto innocente e sconvolto

POSSAGNO. Interdetto all’insegnamento perchè accusato di molestie sessuali su un suo studente di 15 anni, che ha raccontato di essere stato toccato nelle parti intime durante varie lezioni private. Nel ciclone D.P., 31 anni di Possagno, noto insegnante di musica, docente all’istituto Filippin, solista e direttore d’orchestra che ieri, sconvolto, si è dichiato estraneo ad ogni accusa.

Secondo quanto raccontato dal ragazzino i fatti sarebbero successi nell’arco di cinque mesi, da dicembre a maggio, nel corso delle lezioni di tromba che l’uomo teneva in un istituto musicale della zona. L’uno davanti all’altro, maestro e alunno avrebbero effettuato vari esercizi per migliorare la respirazione e la capacità polmonare, e sarebbe stato proprio durante questi che il maestro avrebbe allungato le mani toccando i testicoli del ragazzino e chiedendo che questo facesse altrettanto. Un’accusa pesantissima, che ha colto di sorpresa anche i colleghi della Filarmonica di Crespano e dell’Istituto canoviano di Possagno (dove lavorava privatamente), del Filippin e della nota orchestra bassanere di cui è direttore.

Il ragazzino avrebbe raccontato l’accaduto ai genitori dopo l’ennesimo episodio. E questi avrebbero deciso di chiedere conto al direttore della scuola musicale. Di qui l’intervento dei servizi sociali e poi degli agenti della Questura di Treviso che nel corso degli ultimi due mesi avrebbero ascoltato le testimonianze di insegnanti e dirigenti. A detta degli inquirenti, ci sarebbero state «parecchie segnalazioni da parte degli altri insegnanti - spiega il vicedirigente della Squadra Mobile Claudio Di Paola - tutte riferite ad atteggiamenti dubbi tra insegnante e alunni».

Un rapporto «particolare», secondo la Questura, che ha indotto ieri il giudice per le indagini preliminari Umberto Donà a disporre l’interdizione dall’insegnamento del 31enne in attesa della conclusione del procedimento. Nei prossimi giorni l’interrogatorio dell’uomo. Allontanato così dal Filippin, noto collegio di Paderno del Grappa dove insegnava dal 2003 organizzando anche le attività concertistiche, D.P. non potrà tenere lezioni per nessun altro istituto, pubblico o privato che sia, fino a disposizione contraria. Il provvedimento è stato infatti diramato a tutte le associazioni musicali e gli istituti del territorio.
Un provvedimento piovuto «come un fulmine a ciel sereno» nella vita del giovane musicista, conosciuto nella Marca e nel Veneto per dirigere orchestre, cori e gruppi folkloristici, ed aver suonato come solista o strumentista in polifoniche ed ensamble da camera riconosciute.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro