Menu

Casa, affitti dimezzati per i 'bamboccioni'. L'accordo a Montebelluna tra Pd e Lega

Si tratta del primo bando pilota dedicato ai "Peter Pan", frutto di in accordo 'rosa' fra Laura Puppato (Pd), sindaco di Montebelluna, e da Liviana Scattolon (Lega), presidente dell'Ater di Treviso

MONTEBELLUNA (TREVISO) Più punti in graduatoria e affitti dimezzati per risolvere il problema dei 'bamboccioni', i giovani obbligati a restare in famiglia perchè non hanno un reddito sufficiente a pagare un affitto autonomo: lo prevede il primo bando pilota dedicato ai 'Peter Pan', frutto di in accordo 'rosa' fra Pd e Lega.

Il bando è infatti sostenuto con convinzione da due donne impegnate con successo in politica, Laura Puppato (Pd), sindaco di Montebelluna (Treviso), e da Liviana Scattolon (Lega), presidente dell'Ater di Treviso. Sui giornali locali tutte e due motivano l'iniziativa con la necessità di indicare una via d'uscita alle difficoltà residenziali causate dalla situazione di precarietà dei giovani: alla formulazione del bando, che costituisce un precedente assoluto, si sta interessando anche l'Anci nazionale.

Sei sono gli appartamenti a disposizione, in una palazzina peraltro già messa ad un'asta, andata deserta: riservato a chi ha meno di 36 anni, il bando assegna un punteggio ai giovani con più di 18 anni che da almeno cinque vivono ancora in famiglia, sia italiani che stranieri regolari.

Gli affitti andranno da un minimo di 225 a un massimo di 280 euro. Altri quindici appartamenti saranno dedicati invece alle famiglie in situazioni di disagio, con
attenzione alle donne sole con figli. Le domande possono essere presentate dal 15 al 30 marzo prossimi all'Ater di Treviso. Il bacino di potenziali concorrenti riguarda il comune capofila di Montebelluna oltre a Cornuda, Crocetta del Montello, Giavera del Montello, Maser, Pederobba e Trevignano.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro