Menu

SENEGALESI VITTIMA E KILLER

Lo ha massacrato per gelosia
arrestato il killer senegalese

Una storia passionale, una gelosia oltre il limite, ha portato un senegalese a travolgere prima con un auto e poi

a uccidere a colpi di bastone il rivale, un connazionale, colpevole di stare con la donna con cui aveva avuto una relazione per sette anni. Kane Aliou, 35 anni, residente a Maserada, ma domiciliato a Treviso, in Italia dal 2000, è stato brutalmente assassinato da Faye Abdou (51), di Ponzano Veneto.
In 15 anni l'omicida non aveva mai avuto problemi con la giustizia italiana e faceva l'operaio come la vittima che conosceva superficialmente.

Al centro della disputa, movente dell'assassinio - come e' stato ricordato oggi in una conferenza stampa in Questura a Treviso -, una cinquantenne trevigiana che da qualche mese, dopo aver chiuso il rapporto con Abdou, si vedeva con Aliou.

L'omicida, che non si era mai rassegnato alla rottura del rapporto con la donna, roso dalla gelosia aveva avuto con il rivale, a inizio settembre, un diverbio piuttosto acceso sedato da una 'volante' di passaggio.

Questo episodio, con la testimonianza della donna, sono stati determinanti per chiudere il cerchio e portare la squadra mobile, coordinata da Riccardo Tumminia, ad arrestare Abdou per omicidio volontario aggravato.

La vittima, secondo quanto poi ricostruito dalla polizia, aveva trascorso la sera con la compagna e, al rientro a casa di lei, si e' accorto della Renault Clio del rivale, ferma poco distante. Cosi' ha finto di salutare la donna e di allontanarsi, sperando di far desistere Abdou; dopo qualche minuto e' tornato indietro per raggiungere la casa della donna.

E' stato a questo punto che Abdou, in agguato, ha messo in moto la vettura e, accelerando, ha travolto Aliou. Poi l'aggressore e' sceso brandendo una mazza da baseball, tagliata a meta', colpendo violentemente il connazionale alla testa fino ad ucciderlo.

Quindi si e' allontanato, rientrando nella casa di Ponzano, dove Abdou, tacendo del fatto agli altri suoi cinque connazionali coinquilini, ha tentato di disfarsi degli
abiti sporchi di sangue.

La polizia l'ha sorpreso prima che facesse scomparire le prove a suo carico, sequestrando anche la mazza da baseball sporca di sangue. Tracce ematiche sono state inoltre trovate sulla Clio su cui erano evidenti, nella parte anteriore, i segni dell'investimento.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro