Menu

PADERNO

Leon, volata storica
per una vittoria "di colore"

Josè Gabriel Bone Leon passerà alla storia: è il primo dilettante di colore che vince in Italia. E’ accaduto ieri a Paderno di Ponzano nella edizione

numero 40 del Trofeo Gianfranco Bianchin, guarda caso una gara internazionale. Di nome di fatto. Josè è nato il 7 luglio 1989, quattro mesi prima della caduta del Muro di Berlino, a Quito, in Ecuador. Vive in Italia da quattro anni, a Montecchio Maggiore, ed è la quarta volta che si impone.
Riceve il premio anche dal sindaco del comune di Ponzano Veneto, Giorgio Granello, leader di una lista leghista. Accade nel giorno della festa di Josè Gabriel Bone Leon, il primo dilettante di colore a vincere una gara su strada inn Italia. Josè è simpatico: sorride con quelle guancione che ispirano serenità e, perché no, una ventata di novità nel ciclismo. «Ho cominciato a correre da allievo in Ecuador - racconta felice, ma stupito per tutto il casino attorno a lui - ho vinto anche a casa mia. Poi padre Severino Cozza di Vicenza mi ha ha trovato alloggio dai francescani, a Montecchio Maggiore, dove ho potuto terminare
gli studi e imparare l’italiano». Adesso lo attendono i Mondiale. A Mendrisio sabato, con a fianco in ammiraglia Angelo Ferrari, correrà la gara in linea. Sarà l’unico atleta a gareggiare con la maglia tricolore giallo-azzurro-rosso. «Sarà dura, il percorso è molto selettivo» afferma Josè Gabriel.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro