Menu

Mercato immobiliare, crollano gli affitti
7.2% in meno per un trilocale

La crisi investe il mercato immobiliare. Dopo la frenata dei prezzi, cala anche il mercato degli affitti. Questo risulta dal rapporto Tecnocasa

sul primo semestre 2008. È un fenomeno che riguarda tutto il Veneto ma che nella Marca registra la flessione più netta. Una flessione che riguarda soprattutto i bilocali e i trilocali. Nell’ultimo anno è sceso anche il canone mensile per gli appartamenti del centro storico, con cali anche del 15%
TREVISO. Ferma la compravendita di immobili, è decisamente in calo anche il mercato degli affitti nella Marca. Soprattutto per quanto riguarda i bilocali (-4,2 per cento) e i trilocali (-7,2 per cento). Nell’ultimo anno, è sceso anche il canone mensile per gli appartamenti nel cuore del centro storico. E non di poco, perché ci sono cali che arrivano anche a punte al 15%. Il segno che pure la clientela di fascia alta e altissima non può non badare a spese, e deve iniziare anche lei a fare i conti con una crisi dei consumi sempre più pesante.

Oggi per un bilocale entro le mura si parte da 550 euro mensili, per un trilocale da 600 euro. Appena sei mesi fa, la cifra di partenza era superiore di 100 euro esatti. Praticamente identici i prezzi in zona mura, o appena fuori mura: 500 euro il bilocale, 600 il tre camere. I proprietari non tirano la corda, i nuovi inquilini sono diventati merce rara, non c’è interesse ad aumentare le cifre sui contratti. Sembra finito anche l’effetto immigrati, che ha vivacizzato per anni il mercato in tutta la provincia.

E nel resto della Marca, a proposito, è ancora «gelata» totale, alla faccia del calendario. Il quadro è tracciato, o meglio aggiornato, dall’osservatorio di Tecnocasa, che registra le variazioni del prezzo del mattone nel primo semestre del 2008. Fin troppo chiaro: l’offerta continua a superare la domanda, e non si muove foglia. La situazione stagnante, ormai, si trascina da tempo. E nel panorama veneto non esistono grosse eccezioni. Solo a Venezia i costi degli affitti sono risultati in crescita nel primo semestre 2008.

In tutte le altre città della regione i dati dei canoni per bilocali e trilocali sono stati in diminuzione: Padova -0,3% (bilocale) e -1,2% (trilocale); Rovigo -1,3% e -1,2%; Verona -1,8% e -0,7%; Vicenza - 0,6% e -1,9%. Venezia nei primi mesi dell’anno ha visto invece i canoni di locazione in salita, sia per i bilocali, +4,6% e che per i trilocali, +0,3%. Per gli esperti si tratta degli effetti dell’eccesso di costruzioni, e di una disponibilità di alloggi e appartamenti, anche in affitto, impensabile fino a pochi anni fa. La collocazione, anche degli immobili in affitto, avviene parzialmente e molto lentamente. Nel resto della provincia, gli affitti più bassi si trovano a Vedelago, e nella seconda fascia dell’hinterland del capoluogo (Morgano, Istrana su tutti) e Trevignano. I paesi satelliti di Treviso oscillano fra i 400 e i 450 euro, ai livelli di Oderzo.

A Castelfranco e Mogliano si viaggia sui 450/500 euro per il bilocale, e in centro a Mogliano il tre camere sfiora e a volte anche supera le quotazioni del capoluogo. La tensione abitativa, insomma, è un lontano ricordo, e la conferma viene dalle agenzie, sempre meno affollate: ma se i trevigiani si attendevano almeno un rallentamento dei prezzi, seppur lieve, sono costretti a restare a bocca asciutta. E se gli affitti non vanno, non sorride neppure chi vuole vendere. Il mercato dei prestiti per l’acquisto della casa ha fatto segnare, nel secondo trimestre 2008, un meno 11% rispetto allo stesso trimestre del 2007. Questo calo è frutto di una situazione di incertezza economica globale.

Nel contempo, secondo il bollettino della Banca d’Italia, il credito ipotecario destinato alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, nel secondo trimestre del 2008, presenta un volume di erogazioni pari a 15,03 miliardi di euro - dato nazionale - in flessione rispetto allo stesso trimestre del 2007. Una differenza negativa,
pari a -1,68 miliardi di euro, che tradotto in termini percentuali (-10,18%) conferma il momento non positivo del mercato. L’importo medio erogato nella Marca nei primi 6 mesi del 2008, pari a 123.000 euro, è in linea con il dato del 2007, in ripresa comunque rispetto ai primi 3 mesi del 2008.

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro