Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 26 aprile 2018

A Quarto d'Altino la bufera su "Bella ciao" cantata dai bambini; a Valdobbiadene gli insulti sul monumento ai partigiani; da Treviso Red Canzian racconta la sua lotta contro il cancro. Le storie di oggi dai giornali del Gruppo Gedi

"Bella ciao" dei bimbi, è bufera
Quarto d'Altino. Al termine della commemorazione del 25 Aprile gli studenti dell'istituto comprensivo Roncalli hanno cantato l'Inno d'Italia e, a seguire, "Bella ciao". I sindaci si sono allontanati, lasciando i ragazzi cantare di fronte ai rappresentanti dell'Anpi  (La Nuova Venezia)

Insulti fascisti sulla lapide per i partigiani morti a Mariech
Valdobbiadene. "Infami". Tre volte. Vernice nera, come l’anima che l’ha lasciata. Sfregiato nella notte il monumento ai partigiani in zona Mariech di Valdobbiadene, Pianezze. Un insulto alla memoria nel giorno della Liberazione. A scoprirlo un gruppo di membri dell’Anpi di Valdobbiadene. È l’ottava volta. (La Tribuna di Treviso)

A Cascina fanno sfilare le SS in uniforme. Polemica sul sindaco
Cascina. Il dito di Leu e dei contestatori è puntato contro gli organizzatori dell'associazione "Ultimo Fronte 1945" - ritenuto un gruppo che esalta la storia di reparti noti come la SS Panzer-Division Leibstandarte Adolf Hitler - che ha organizzato la parata militare. Ma il vice presidente dell'associazione (25 affiliati, registrata a Montelupo), si schermisce: "Macché esaltazione dei tedeschi. La nostra è un'associazione apolitica e apartitica"  (Il Tirreno)

Saccheggiata la chiesa di Quistello
Qusitello (Mantova). Ladri nella chiesa chiusa per il terremoto: sono stati rubati il crocifisso e la reliquia di San Bartolomeo (Gazzetta di Mantova)

Modena. Lite in strada, minaccia gli avversati con un'alabarda
Un passante ha raccontato di essersi chiuso in auto perché aveva visto passare un maghrebino in bicicletta che roteava una alabarda. Qualcun'altro aveva chiamato segnalando una probabile rissa. (Gazzetta di Modena)

Red Canzian: "Così ho lottato contro il cancro"
"Dopo il melanoma che mi era stato trovato e tolto nel 2001, scoperto nel corso di una Tac fattami per strapparmi alla morte per disseccamento dell'aorta, ho continuato a controllarmi ogni 6 mesi. Ed da una nuova Tac è uscito questo nodulo, una metastasi a un polmone con tutta probabilità derivata da quel melanoma. A quel punto non ho perso tempo" (La Tribuna di Treviso)

Il tour bici-smartphone con il grillino Alessandro Fraleoni Morgera
Parlare col leader del Movimento 5 Stelle durante una giornata di campagna elettorale è operazione da guinness, perché ogni volta che ti giri per attaccargli bottone lui ha in mano lo smartphone e sta conversando. Il pentastellato sorride e fa spallucce: «È il destino del candidato». (Il Piccolo)

Lo street art fa litigare la giunta a Trieste
Dall’amministrazione che aveva dichiarato una guerra ai writer a quella che promuove la street art diffusa. La “metamorfosi” artistica della terza giunta Dipiazza si è consumata. Tanto da rischiare persino una spaccatura in giunta sui murales. È quello che è successo quando l’assessore alla Cultura e ai Giovani Giorgio Rossi, diventato un fan della street art ha presentato una delibera con la mappa di circa 35 siti possibili, alcuni anche in pieno centro cittadino. (Il Piccolo)

Vittima di un bullo a 12 anni
Cassolnovo. Un 12enne è stato aggredito da un ragazzo di tre anni più grande: gli ha spento una sigaretta sul collo e tirato un pugno. I genitori del 12enne hanno avvertito i carabinieri. L'aggressore si è scusato ma non è stato in grado di spiegare il perché della sua azione (La Provincia Pavese)

La Tac alle ossa di Liutprando: "Era un nobile"
Pavia. Saranno comunicati in un

convegno a San Pietro in Ciel D’Oro, i risultati delle analisi sulle ossa attribuite a Liutprando, il re longobardo che portò a Pavia i resti di S. Agostino: Tac, esami al radiocarbonio e così via. Un primo dato certo: sono resti di un “carnivoro”, quindi di un nobile. (La Provincia Pavese)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori