Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 20 febbraio 2018

Dalla pubblicità di Bmw che non piace a Modena al viaggio per il mondo di una coppia veneta. Il meglio dell'informazione dai quotidiani locali del Gruppo Gedi

«Via quella pubblicità» Bmw si scusa e la cancella
Modena. Franco Piacentini, presidente dell’Associazione Familiari e Vittime della Strada, sezione di Modena, ha strigliato la Bmw Italia e la casa automobilistica ha subito recepito il messaggio, scusandosi. “Le regole? Non fanno per voi” era lo slogan a sostegno di una eloquente immagine dove si vede la nuova auto della Bmw in sosta tra due corsie di marcia, in un’area, con apposita segnaletica stradale orizzontale che sta ad indicare come quel tratto sia off limit.

Operazione anti 'ndrangheta: coinvolte concerie di Fucecchio e Santa Croce
Empoli. Ci sono concerie di Fucecchio e di Santa Croce al centro dell'operazione anti 'ndrangheta chiamata "Vello d'Oro" condotta dalla Dda e dai comandi provinciali dei carabinieri e della Finanza di Firenze. Operazione che ha portato all'arresto di 14 persone in Toscana e in Calabria, svelato meccanismi di riciclaggio di capitali sporchi di cosche della 'ndrangheta della provincia di Reggio Calabria con imprese del distretto del cuoio.

«Ecco perché il mais Ogm non è rischioso»
Trieste. Il mais Ogm non è rischioso per la salute. A rivelarlo è uno studio pubblicato su Scientific Reports, coordinato dalla Scuola Superiore Sant'Anna e Università di Pisa. Si tratta di una vasta analisi dei dati relativi a 21 anni di coltivazioni nel mondo: dal 1996 al 2016, in Usa, Europa, Sud America, Asia, Africa e Australia. In Italia la legge vieta la coltivazione di Ogm, che però si possono importare e commercializzare. Perché questo studio è così importante?

Due cuori e uno zaino lasciano casa e lavoro per girare il mondo
Treviso. «Difficile descrive ciò che ho provato nell'istante in cui Davide ha premuto il tasto acquista. Eravamo sul divano, l'uno accanto all'altra, strizzavo gli occhi, non volevo guardare, gli tenendo la mano, forte forte, come se fossi stata in bilico da qualche parte, forse nella mia mente e per la paura di cadere, mi aggrappavo». Racconta così, Veronica Patria, 27 anni di Monza, l'inizio della sua avventura con Davide Ferraro, 33 di Castelfranco. Un piccolo salto nel buio lasciandosi alle spalle lavoro, sicurezza e routine quotidiana. I due sono in partenza per un lunghissimo viaggio intorno al mondo. Per ora la certezza è un biglietto di sola andata con destinazione Pechino.

Trieste, via libera alla vendita di palazzo Carciotti
Trieste. Carciotti è in vendita. L’enorme edificio sulle rive firmato da Matteo Pertsch potrà essere ufficialmente messo sul mercato dal Comune di Trieste che è il proprietario. La Commissione regionale per il patrimonio culturale (in codice Co.re.pa.cu.), chiamata ieri pomeriggio a palazzo Economo a valutare la questione della vendita, ha dato il via libera all’alienazione di palazzo Carciotti con le prescrizioni già individuate e previste per legge.

Non sai chi votare? Te lo dice la app inventata a Pisa
Pisa. In tempi di App per tutti i gusti come i nostri c'è poco da stupirsi. Dalla banale evoluzione del contapassi, che dallo smartphone ti informa su quante calorie dovresti consumare per essere in forma alle più sofisticate applicazioni che scandiscono le giornate con sveglie e vibrazioni per suggerire posti da visitare, abiti da comprare, piatti da ordinare al ristorante, c'era da aspettarselo che la tecnologia fornisse prima o poi un "suggeritore politico". Lo hanno chiamato il "Navigatore elettorale" ma di fatto questo è: se non hai le idee chiare su chi votare il 4 marzo puoi collegarti on line al programmino messo a punto da un team di ricerca dell'Università di Pisa (navigatoreelettorale.it) ed ecco fatto: sarà lui a dirti sulla base delle risposte a 32 domande da che parte stai e come "dovresti" votare.

Case di tolleranza a Reggio Emilia, prima la legge Merlin poi arrivarono le ruspe
Reggio Emilia. Era la fine di un mondo, di un modo di affrontare la vita. Era la dimostrazione che anche problemi insormontabili possono essere presi di petto e, forse, addirittura risolti. Cambiava molto per l’Italia, cambiava molto anche per Reggio Emilia. Sessant’anni fa – il 20 febbraio 1958 – l’Italia approvava la legge Merlin decretando che nel giro di sei mesi le case di tolleranza avrebbero dovuto chiudere i battenti.

Frittata con la plastica a scuola, multa di 8 mila a Cirfood
Livorno. Quei pezzi di plastica trovati nella frittata dei bambini ha sconvolto, e non poco, il Comune. Che subito ha inviato una contestazione formale all’azienda Cirfood che gestisce il servizio di ristorazione scolastica, con tanto di multa da 8mila euro. Anche perché dopo il servizio pubblicato ieri sul Tirreno, ecco che subito un’altra scuola, questa volta le elementari Bini, ha segnalato all’amministrazione un’anomalia analoga, sempre durante la mensa scolastica dei bambini di venerdì scorso.

Caro bollette: se l’azienda è in rosso il conto lo paga il cittadino
Udine. Le aziende elettriche fanno flop e a rimetterci,

ora, sono i cittadini. Che, nelle loro bollette della luce, dovranno dividersi il pagamento di 200 milioni di euro. Il che significa, secondo i calcoli dell’Adusbef (Associazione difesa utenti servizi bancari e finanziari), un aggravio annuo per famiglia di circa 41 euro.

 

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro